menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tribunale di Brindisi

Tribunale di Brindisi

Furto, D'Alema rimane agli arresti

BRINDISI – Patteggiamento e rito abbreviato per i tre brindisini, Cosimo D'Alema, Daniele Corsano e Antonio Dell'Atti, arrestati ieri mattina.

BRINDISI - Patteggiamento e rito abbreviato per i tre brindisini, Cosimo D'Alema, Daniele Corsano e Antonio Dell'Atti, arrestati ieri mattina dagli agenti della sezione Volanti della questura di Brindisi perchè sorpresi a rubare materiale ferroso dal capannone di un'azienda nella zona industriale di Brindisi.

Il giudice monocratico Francesco Cacucci questa mattina ha convalidato l'arresto operato dai poliziotti confermando la misura restrittiva degli arresti domiciliari, poi tutti e tre sono stati processati per direttissima. Dell'Atti affiancato dall'avvocato Sanasi ha patteggiato una pena di otto mesi usufruendo del beneficio della pena sospesa, Corsano, difeso dall'avvocato Andrea D'Agostino, ha patteggiato una pena (sospesa anche lui) di sei mesi. Entrambi hanno piccolissimi precedenti penali, e sono tornati in libertà.

Per Cosimo D'Alema, difeso dall'avvocato Paolo D'Amico, invece, si è celebrato il rito abbreviato. Il giudice monocratico lo ha condannato a dieci mesi, confermando la custodia cautelare ai domiciliari.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento