menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto di pneumatici: nel mirino l'auto della compagna di Daniele Pietanza

Due gomme sono state asportate dalla Smart della compagna del dipendente della Multiservizi, accusato di essersi appropriato di quattro ruote di proprietà della Multiservizi, destinandoli al cognato

BRINDISI - Ha il sapore di un messaggio intimidatorio un furto di pneumatici perpetrato la scorsa notte in via Cecoslovacchia, al rione Bozzano. L'auto presa di mira è infatti una Smart di colore giallo in uso alla compagna di Daniele Pietanza, dipendente della Brindisi Multiservizi sottoposto alla misura degli arresti domiciliari dalla scorsa settimana, nell’ambito di un’inchiesta che riguarda complessivamente 12 persone, fra cui anche altri dipendenti della partecipata, che devono rispondere a vario titolo dei reati di concussione elettorale, peculato e furto aggravato.

I ladri, entrati in azione poco prima dell'una,  si sono impossessati delle due ruote della fiancata lato passeggero. Il furto è stato scoperto solo alle prime luci di oggi (15 maggio). Sul posto, per i rilievi del caso, si sono recati i poliziotti della Squadra mobile di Brindisi. Questi acquisiranno nelle prossime ore le immagini riprese dalle telecamere della zona. Uno degli occhi elettronici, infatti, potrebbe aver ripreso i malfattori. 

b6b0b7fa-44d5-4955-b399-13821630d6e5-2

E’ più che fondato il sospetto di un legame fra il furto in questione e l’inchiesta sul personale della società in house condotta dalla Digos di Brindisi.  Uno dei fatti contestati a Daniele Pietanza e a un collega è infatti quello di essersi appropriati di quattro pneumatici e di quattro cerchi di proprietà della società, destinandoli a un furgoncino Iveco Daily di proprietà del fratello della compagna dello stesso Pietanza.

Il cognato, in particolare, sulla base di quanto appurato dagli inquirenti, avrebbe montato sulla propria autovettura le gomme della partecipata, mentre gli pneumatici e i cerchi danneggiati, una volta smontati dal furgoncino, sarebbero andati a finire fra le dotazioni del magazzino veicoli della Multiservizi. Pietanza, però, nell’ambito dell’interrogatorio di garanzia svoltosi lunedì mattina, difeso dall’avvocato Livio Di Noi, ha negato ogni addebito.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento