rotate-mobile
Cronaca

Furto di rame dai binari: disagi e rallentamenti sulla Taranto-Brindisi

I treni hanno ripreso a scorrere regolarmente sulla tratta ferroviaria Taranto – Brindisi, dopo i rallentamenti verificatisi stamani, fra le 16,16 e le 10,15, a causa di un furto di rame messo a segno la scorsa notte fra Taranto e Grottaglie. I ladri hanno rubato 180 metri di cavi di rame, per un danno di circa 3mila euro

BRINDISI – I treni hanno ripreso a scorrere regolarmente sulla tratta ferroviaria Taranto – Brindisi, dopo i rallentamenti verificatisi stamani, fra le 16,16 e le 10,15, a causa di un furto di rame messo a segno la scorsa notte fra Taranto e Grottaglie. I ladri hanno rubato 180 metri di cavi di rame, per un danno di circa 3mila euro a cui vanno aggiunti, appunto, i pesanti disagi patiti dai viaggiatori.

Le squadre di emergenza di Rete ferroviaria Italiana sono intervenute per il ripristino del corretto funzionamento degli impianti. Ritardi medi di 40 minuti sono stati accumulati da un Intercity e tre regionali. “L’asportazione di rame – si legge in  una nota stampa diramata da Rfi - non comporta, nel modo più assoluto, problemi di sicurezza alla circolazione dei treni, ma solo rallentamenti e ritardi. La sottrazione del materiale, infatti, provoca l’attivazione istantanea dei sistemi di sicurezza che governano le tecnologie in uso nella gestione del traffico ferroviario”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di rame dai binari: disagi e rallentamenti sulla Taranto-Brindisi

BrindisiReport è in caricamento