rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca San Pancrazio Salentino

Furto di un cassonato e un cingolato: mezzi recuperati dai carabinieri

Un Iveco daily cassonato con gru e un caterpiller rubati rispettivamente nel Leccese e a Cellino sono stati rinvenuti dall'Arma

SAN PANCRAZIO SALENTINO – Un Fiat Iveco Daily cassonato e un caterpillar provento di furto sono stati rinvenuti a San Pancrazio Salentino.

In contrada Campone, i carabinieri della stazione di Erchie hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro un Iveco Daily cassonato  con gru, immatricolato nel 1992, parzialmente bruciato nella parte anteriore e oggetto di furto avvenuto il 29 giugno scorso in Soleto (Lecce). 
Questo tipo di veicoli provvisti di gru, di dimensioni contenute, sono particolarmente ricercati dagli artigiani poiché consentono di effettuare il carico e scarico dei materiali avvalendosi della gru, nonché sono appetibili per coloro i quali li utilizzano per commettere furti nei cantieri. 

I primi accertamenti effettuati sul mezzo hanno subito evidenziato che le targhe, anteriore e posteriore presenti sul veicolo sequestrato  appartengono ad un autocarro Renault furgonato oggetto di furto avvenuto  in Galatone (Lecce) il 28 marzo 2018.Sono comunque in corso ulteriori approfondimenti investigati. 

Sulla vecchia via Lecce, invece, un bracciante agricolo di San Pancrazio ha segnalato la presenza di un escavatore cingolato al centro IMG-20180709-WA0017-2della strada che ostruiva il transito dei veicoli. 

Il mezzo, un “caterpillar modello 320 Bln”, presentava la rottura del quadro d’avviamento e i comandi manuali intrisi di terra e polvere. Dagli accertamenti effettuati è emerso che il mezzo è di proprietà di un imprenditore di Mesagne che opera nel campo del movimento terra, al quale gli è stato rubato il 20 giugno 2018 nel Comune di Cellino San Marco, mentre stava effettuando dei lavori di livellamento terra  in una tenuta in contrada “Lamea”.

La denuncia del furto era stata formalizzata negli uffici della stazione  di Cellino San Marco. Il mezzo  cingolato, immatricolato nel 2000, del valore commerciale di circa 40mila euro, al termine delle formalità di rito è stato restituito al legittimo proprietario. Sul furto e sul singolare rinvenimento sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di un cassonato e un cingolato: mezzi recuperati dai carabinieri

BrindisiReport è in caricamento