Cronaca

“Furto di un maglione all’Ipercoop”: minorenne assolta

"Furto di un maglione all'Ipercoop": minorenne assolta con formula piena

BRINDISI – Assolta con formula piena dall’accusa di aver tentato il furto di un maglione in un negozio del centro commerciale Ipercoop di Brindisi: una ragazza di 17 anni ha ottenuto dal Tribunale per i minorenni di Lecce il riconoscimento della professione di innocenza.

La sentenza è stata pronunciata ieri mattina, 10 ottobre, dal giudice di fronte al quale è stato incardinato il processo scaturito dalla denuncia della giovane in relazione a un episodio risalente al  20 agosto 2015. Quel pomeriggio i vigilantes in servizio nella galleria Le Colonne fermarono la ragazza nel negozio Berska perché suonò l’antitaccheggio.

La difesa della minore, affidata all’avvocato Luca Leoci, aveva chiesto l’assoluzione perché il fatto non sussiste sostenendo che non vi fossero elementi tali per affermare che la 17enne voleva portar via il maglione, dal momento che su quel capo di abbigliamento c’era ancora l’antitaccheggio. La verità, secondo il penalista, era altra, molto più semplice: la ragazza si era sporta con il maglione in mano per chiamare una sua amica. E per questo suonò il sistema anti-furto del negozio.

Alla stessa conclusione del difensore è giunto il rappresentante della pubblica accusa che ieri, a conclusione del processo, ha invocato l’assoluzione. Per il Tribunale il fatto non sussiste. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Furto di un maglione all’Ipercoop”: minorenne assolta

BrindisiReport è in caricamento