menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestro di munizioni in casa abusiva con allaccio illegale all'Enel

Arrestato e subito rilasciato un 36enne di Erchie. Avrebbe rubato energia elettrica per 9mila euro, fra il 2014 e il 2019

ERCHIE – Aveva realizzato una casa abusiva e altrettanto abusivamente l’aveva collegata alla rete di distribuzione dell’energia elettrica. Al suo interno, inoltre, sono state trovate delle cartucce detenute illegalmente. Deve rispondere di tre reati un 36enne di Erchie che nella giornata di ieri (sabato 6 luglio) ha ricevuto la visita dei carabinieri della locale stazione.

I militari, nel corso di un controllo effettuato insieme al personale dell’Enel, hanno accertato che l’uomo, tramite un by-pass al contatore, fra il 2014 e il 2019 avrebbe rubato energia elettrica, per un danno complessivo ammontante a circa 9mila euro.

Poi è stato denunciato per detenzione illegale di munizionamento, poiché a seguito di perquisizione è stato trovato in possesso di quattro cartucce calibro 7,65 marca “Gevelot”, senza averne titolo. Inoltre gli è stato contestato il reato di abusivismo edilizio, per aver realizzato l’abitazione di residenza, di 121 metri quadri, con veranda di 38,5 metri quadri e garage di 15 metri quadri, senza alcun permesso di costruire.

L’uomo, su disposizione dell’autorità giudiziaria, al termine delle formalità di rito, è stato arrestato e subito dopo rimesso in libertà. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento