rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Cellino San Marco

Arrestati topi d'appartamento/ Video

CELLINO SAN MARCO – Pistola in pugno, probabilmente anche col colpo in canna, atteggiamento spavaldo, volto camuffato solo da berretti e sciarpe. E salutano pure gli amici passati accanto con la macchina. Arrestati tre topi d'appartamento: si tratta Marco Ferulli, 40 anni, Kevin Presta 18 e Antonio De Luca, 22.

CELLINO SAN MARCO - Pistola in pugno, probabilmente anche col colpo in canna, atteggiamento spavaldo, volto camuffato solo da berretti e sciarpe. E salutano pure gli amici passati accanto con la macchina. E' stato messo a segno in questo modo, nel primo pomeriggio del 4 febbraio scorso, un furto in un appartamento di Cellino San Marco. Le telecamere, installate sulla porta di ingresso dell'abitazione, fortunatamente, hanno ripreso l'intera scena e i tre responsabili sono stati incastrati. Si tratta Marco Ferulli, 40 anni, Kevin Presta 18 e Antonio De Luca, 22. Tutti di Cellino San Marco, solo l'ultimo non ha mai avuto problemi con la giustizia (video).

Non vi sarebbero dubbi sul fatto che che gli individui autori del furto sono i tre cellinesi raggiunti questa mattina da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per furto aggravato e illegale, detenzione e porto in luogo pubblico di arma comune da sparo. Le telecamere hanno ripreso nitidamente i loro volti, la perfetta conoscenza del territorio e dei personaggi vicini alla criminalità locale da parte dei carabinieri della stazione di Cellino San Marco, diretta dal maresciallo Giuseppe Milo, hanno fatto il resto permettendo di chiudere il cerchio in brevissimo tempo. Non ci è voluto molto ai militari cellinesi a individuare i tre malfattori.

La banda ha raggiunto l'appartamento (situato in via De Viti De Marco, in pieno centro) a piedi: uno (identificato poi in Marco Ferulli) impugnava la pistola, una semiautomatica, ed è rimasto sull'ingresso. I suoi due presunti complici, invece, sono entrati nell'abitazione. Forzando il cancelletto e la porta principale.

Mentre l'uomo armato sorvegliava la strada, con la pistola pronta a fare fuoco, o anche solo a minacciare, gli altri due si sono impossessati di un televisore 32 pollici, un televisore di 21, una consolle Nintendo Wii, un computer portatile e alcuni monili e gioielli in oro.

Durante l'attesa, il soggetto poi individuato in Marco Ferulli, ha anche salutato chi passava dalla strada con l'auto. E non sono state poche le vetture che sono transitate in quella via mentre veniva consumato il furto. Nessuno si sarebbe accorto di nulla, nessuna segnalazione alle forze dell'ordine. Erano poco più delle 16. I proprietari hanno scoperto il furto quando sono rientrati, poche ore dopo richiedendo immediatamente l'intervento dei carabinieri.

Le indagini, attivate sin da subito, hanno permesso di incastrare i tre finiti oggi in manette. Si cercherà ora di stabilire se sono coinvolti negli altri furti commessi nel paese negli ultimi tempi. Come, ad esempio, in quello di martedì scorso ai danni di un imprenditore dove sono stati asportati gioielli, armi e denaro per un valore di quarantamila euro. Si cercherà anche di stabilire se vi sono altri complici. Durante la perquisizione nelle abitazioni dei tre, la pistola usata durante il colpo non è stata rinvenuta. Ma le perquisizioni e le indagini non si sono concluse.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati topi d'appartamento/ Video

BrindisiReport è in caricamento