rotate-mobile
Cronaca

Furto in appartamento: prese

FASANO – Due donne di origini serbe, senza fissa dimora sono state arrestate dai carabinieri perchè sorprese a rubare in un appartamento alla periferia di Fasano, mentre la prorietaria era andata a fare la spesa.

FASANO - Due donne di origini serbe, senza fissa dimora sono state arrestate dai carabinieri perchè sorprese a rubare in un appartamento alla periferia di Fasano, mentre la prorietaria era andata a fare la spesa. Si tratta di Radica Djorjevic 41 anni e di una ragazza di 17 anni. Entrambe sono accusae di furto aggravato in concorso.

L'arresto è stato operato dai carabinieri del Norm della compagnia di Fasano, al comando del capitano Gianluca Sirsi, chiamati dai vicini e da alcuni passanti che hanno visto le due nomadi mentre si introducevano nell'appartamento preso di mira.

All'arrivo dei militari del Norm, guidato dal tenente Pierpaolo Convertino, le due presunte ladre si sono nascoste nell'abitazione dove erano entrate forzando il portoncino di ingresso. È stato grazie alla collaborazione di alcuni residenti della zona se sono state catturate. Mentre i carabinieri le cercavano tra le varie stanze dell'appartamento, infatti, i testimoni sorvegliavano porte e finestre in attesa dell'arrivo dei rinforzi.

Le due nomadi sono state catturate poco dopo. La proprietaria della casa, da un primo sopralluogo ha notato che mancava un anello di oro appartenente al marito camionista, ma il gioiello non è stato trovato addosso alle due presunte ladre. In compenso possedevano 67 euro di cui non avrebbero saputo fornire la provenienza. Il denaro quindi è stato sequestrato. La donna di 41 anni, su disposizione del pm di turno Antonio Costantini è stata rinchiusa nel carcere di Brindisi, la minorenne, invece trasferita nel centro di prima accoglienza di Monteroni.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto in appartamento: prese

BrindisiReport è in caricamento