Cronaca

Furto invernale a lido Sant'Anna: i ladri portano via anche cucina e lavatrice

Gli stabilimenti balneari fanno gola ai ladri anche in pieno inverno. Lo dimostra quanto accaduto a lido Sant'Anna, situato lungo la strada litoranea a nord di Brindisi, nei pressi di località Apani. Qualcuno si è introdotto di recente nel bar e nell'abitazione (usata solo l'estate) di Francesco Cariulo, gestore dello stabilimento, facendo razzie

BRINDISI – Gli stabilimenti balneari fanno gola ai ladri anche in pieno inverno. Lo dimostra quanto accaduto a lido Sant’Anna, situato lungo la strada litoranea a nord di Brindisi, nei pressi di località Apani. Qualcuno si è introdotto di recente (non si sa con esattezza quando sia avvenuto il furto) nel bar e nell’abitazione (usata solo l’estate) di Francesco Cariulo, gestore dello stabilimento, facendo razzia di tutto quello che si può trovare in un lido in un freddo fine settimana invernale.

Dal bar sono stati rubati quattro lampadari e un frigorifero contenente gelati e un notevole quantitativo di mozzarella congelata, usata per le pizze. Dalla casa del titolare, poi, sono spariti un piano cottura e una lavatrice. Francesco Cariulo si è accorto del furto intorno alle 13 di stamattina, durante un sopralluogo di routine nello stabilimento.

“Il cancello di ingresso – dichiara Cariulo a BrindisiReport – era regolarmente chiuso”. Si presume dunque che i malfattori abbiano raggiunto il bar dalla spiaggia e siano entrati al suo interno dopo aver forzato una finestra e aver neutralizzato l'antifurto. “Sono arrivati o dalla spiaggia – dichiara Cariulo – o aprendosi un varco nella rete perimetrale”. Il danno dovrebbe ammontare a circa 3mila euro.

E il fatto che i ladri della litoranea entrino in azione anche fuori stagione,  desta effettivamente un po’ di sorpresa, ma solo fino a un certo punto. Basti pensare che lo stesso lido Sant’Anna venne preso di mira già nell’ottobre del 2012. In quel caso, vennero saccheggiate una ventina di cabine (all’interno delle quali si trovavano delle sedie e qualche ombrellone), fu sfondata la porta dell’infermeria e vennero prelevate dal bar diverse confezioni di caffè. Il fenomeno, insomma, non è  da prendere sotto gamba. “Noi gestori di stabilimenti balneari – dichiara Francesco Cariulo – ci sentiamo poco tutelati. Servirebbe maggiore sorveglianza lungo la litoranea”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto invernale a lido Sant'Anna: i ladri portano via anche cucina e lavatrice

BrindisiReport è in caricamento