menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto nel mulino a Torre, condanna e scarcerazione

BRINDISI – Ha patteggiato un anno di reclusione ed è stato subito rimesso in libertà Antonio Carlucci, 25 anni, di Torre Santa Susanna, accusato di furto pluriaggravato. Difeso dall’avvocato Raffaele Missere, è stato giudicato dal giudice monocratico Cacucci. Carlucci era stato arrestato l’altra sera per il furto consumato in un mulino, con attigua rivendita di prodotti per l’agricoltura, di Torre Santa Susanna.

BRINDISI - Ha patteggiato un anno di reclusione ed è stato subito rimesso in libertà Antonio Carluccio, 25 anni, di Torre Santa Susanna, accusato di furto pluriaggravato. Difeso dall'avvocato Raffaele Missere, è stato giudicato dal giudice monocratico Cacucci. Carluccio era stato arrestato l'altra sera per il furto consumato in un mulino, con attigua rivendita di prodotti per l'agricoltura, di Torre Santa Susanna. Si era appropriato di una cospicua somma di denaro (all'incirca seicento euro) e se l'era data a gambe. Accortosi del furto, il gestore aveva informato i carabinieri che avevano rintracciato il giovane traendolo in arresto. Nella tarda mattinata è tornato in libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento