rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Cronaca Torchiarolo

Furto notturno di cavi e batterie da una centralina della Wind

Saccheggiato un deposito situato sulla strada provinciale che collega San Pietro Vernotico a Campo di Mare. I carabinieri sul posto per i rilievi del caso

TORCHIAROLO – Ennesimo furto di cavi elettrici e batterie nelle campagne del Brindisino. Stavolta nel mirino del ladri è finita una centralina della compagnia telefonica Wind che si trovava sulla strada provinciale che collega San Pietro Vernotico a Campo di mare, nell’agro di Torchiarolo. Un paio di operatori della società stamani hanno trovato la porta di ingresso del fabbricato forzata.

Poi è stato notato l’ammanco di costosissime batterie e cavi dai quali verosimilmente è stato estratto il rame. Non si sa con esattezza quando sia stato commesso il furto. Si presume che i malfattori abbiano agito la scorsa notte (fra il 28 e il 29 settembre). Sul posto, per i rilievi del caso, si è recata una pattuglia di carabinieri della compagnia di Brindisi.

L’ammontare del bottino è da quantificare, ma ad ogni modo si è nell’ordine di svariate migliaia di euro. Furti analoghi nel 2015 sono stati messi a segno ai danni dei depositi della Snam rete gas. Nel gennaio 2016 venne preso di mira anche il cantiere della Stp, dal quale vennero trafugate cinque batterie, contestualmente al furto di carburante dai serbatoi dei mezzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto notturno di cavi e batterie da una centralina della Wind

BrindisiReport è in caricamento