rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Torre Santa Susanna

Portafogli arraffato da una tomba: donna derubata al cimitero

E' accaduto ieri a Torre Santa Susanna. La vittima racconta l'accaduto su Facebook: "State attenti". In estate si erano già verificati altri furti analoghi

TORRE SANTA SUSANNA - Il borsello rimane incustodito sulla lapide e una manolesta ne approfitta. Un altro furto con un modus operandi già adottato nei mesi scorsi è stato perpetrato ieri (venerdì 29) nel cimitero di Torre Santa Susanna. E’ la stessa vittima del furto a raccontare l’accaduto con un post pubblicato su Facebook, per mettere in guardia la cittadinanza. La malcapitata ha riferito di aver lasciato sulla tomba dei suoi cari un portafogli contenente una modesta somma di denaro, documenti e un piccolo anello donatole dal padre defunto. Dopo di che si è allontanata per pochi secondi: il tempo necessario per riempire un secchio alla fontanella. Una volta tornata sulla tomba, però, il portafogli era sparito.

“State attenti – è il monito lanciato dalla donna – c’è in giro qualcuno che crede di prevaricare la gente con questi espedienti”. La vittima ringrazia i custodi del campo santo per la solerzia con cui si sono messi a disposizione per aiutarla. "Non mi è mai successo in tanti anni – si legge ancora nel post - che si verificasse una situazione del genere. Ho ritenuto necessario comunicare tali situazioni, in modo che non possa succedere ad altri”. Un episodio pressoché identico si era verificato lo scorso luglio, ai danni di una pensionata. Anche in quel caso un ignoto malfattore arraffò un portafogli lasciato incustodito per pochi secondi su una tomba. I carabinieri, da quanto appreso, attivarono servizi di appostamento, ma purtroppo il problema, a pochi mesi di distanza, si ripropone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portafogli arraffato da una tomba: donna derubata al cimitero

BrindisiReport è in caricamento