rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Ostuni

Furto, violazione degli obblighi e delle norme sulle armi, sei denunce

Furto di gas, violazione degli obblighi e violazione delle norme sulle armi. Sei persone sono state denunciate

Furto di gas, violazione degli obblighi e violazione delle norme sulle armi. Sei persone sono state denunciate.

I carabinieri della stazione di Ostuni, nell'ambito di specifico servizio, hanno denunciato per furto aggravato, N.E. 24enne del luogo, titolare di un esercizio pubblico. I militari, al termine di ispezione all'impianto di erogazione del gas metano della sua attività commerciale, eseguita unitamente al personale tecnico della società erogatrice, hanno accertato la rimozione dei sigilli apposti al contatore, che hanno determinato dal mese di novembre 2015 ad oggi la sottrazione di un quantitativo di gas per un valore complessivo di circa 1.270 euro.

A Cisternino i carabinieri hanno denunciato per violazione degli obblighi derivanti dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale V.S. 47enne di Fasano. L'uomo, nella mattinata del 10 marzo scorso  è stato sorpreso all’interno di un esercizio pubblico in contrada Casalini di Cisternino in compagnia di un pregiudicato del luogo, violando la prescrizione imposta di "non associarsi a persone che hanno riportato condanne".

A Francavilla Fontana, invece, è stato denunciato per lo stesso reato il 45enne C.D.P. Anche lui sorvegliato speciale. Nella serata di ieri, lunedì 19 marzo, è stato sorpreso fuori dalla sua abitazione, disattendendo gli obblighi imposti dalla misura di prevenzione.

A Latiano, i carabinieri hanno denunciato per omessa custodia di armi comuni da sparo e munizionamento, nonché detenzione abusiva di munizioni e detenzione di armi da guerra, B.R.L.., pensionato del luogo, poiché nel corso di specifico controllo domiciliare si è accertata: la custodia in difformità rispetto alla normativa vigente di due fucili regolarmente detenuti. Poi l’omessa denuncia all’Autorità competente  di 254 cartucce calibro 12 e la detenzione di una baionetta da guerra e di un revolver Colt sprovvisto di matricola. Le armi e le munizioni sono state sottoposte a sequestro e il titolo di Polizia ritirato.

A Ceglie Messapica, i carabinieri hanno denunciato per detenzione abusiva di armi: G.G., 45enne del luogo perché  nel corso di specifico controllo domiciliare presso il luogo di detenzione delle armi indicato all’Autorità di Polizia, è stato trovato in possesso di 49 cartucce per pistola calibro 9x21, illegalmente detenute. Le munizioni sono state sequestrate e il titolo di Polizia ritirato. Denunciato anche N.M. 59enne del luogo, poiché nel corso di specifico controllo domiciliare presso il luogo di detenzione delle armi indicato all’Autorità di Polizia, è stato trovato in possesso di 6 cartucce per pistola calibro 7.65, illegalmente detenute. Le munizioni sono state sequestrate e il titolo di Polizia ritirato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto, violazione degli obblighi e delle norme sulle armi, sei denunce

BrindisiReport è in caricamento