menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cosimo Fina

Cosimo Fina

"Game Over", Fina ai domiciliari

SAN PIETRO VERNOTICO – Torna ai domiciliari dove era detenuto per altra causa, Cosimo Fina detto “lu biondu”, arrestato all'alba del 18 novembre scorso.

SAN PIETRO VERNOTICO - Torna ai domiciliari dove era detenuto per altra causa, Cosimo Fina detto "lu biondu", arrestato all'alba del 18 novembre scorso nell'ambito dell'operazione "Game Over" quando i carabinieri del Reparto operativo del comando provinciale di Brindisi eseguirono 46 ordinanze di custodia cautelare, tra San Pietro e Brindisi, per associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione, danneggiamenti, possesso di armi, spaccio e traffico di droga.

A decidere della scarcerazione di Fina il Tribunale del riesame che ha accolto la richiesta dei legali di fiducia Roberto Orsini e Marilù Carrieri. Gli avvocati hanno puntato tutto sulla non sussistenza dei gravi indizi di reato, ritenendo che l'indagato non ha preso parte ad alcuna associazione mafiosa e non si è reso responsabile dell'episodio di estorsione di cui era accusato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Politica

    Il Tar dà ragione a Maiorano, eletto sindaco per due voti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento