Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Gastronomia e progetti culturali: un pezzo di Brindisi a Expo 2015

Ancora due giorni e Expo 2015, l'esposizione mondiale programmata a Milano tra l'1 maggio e il 31 ottobre prossimo, aprirà battenti: a rappresentare Brindisi ci saranno Tenuta Moreno, Reverse Music Art, Confindustria e la scuola De Amicis di Francavilla Fontana, e una classe del Fermi-Monticelli di Brindisi

BRINDISI - Ancora due giorni e Expo 2015, l’esposizione mondiale programmata a Milano tra l’1 maggio e il 31 ottobre prossimo, aprirà battenti: a rappresentare Brindisi e  la Puglia che si mostreranno in tutta la loro bellezza saranno Tenuta Moreno, azienda alberghiera e di ristorazione, localizzata tra Latiano e Mesagne nell’aperta campagna salentina, insieme a Reverse Music Art, hotel ristorante situato sulla costa di Carovigno che parteciperà all’evento in collaborazione con Gasoline (nota azienda a livello nazionale nel settore dell’energy-drink). Ma ci sarà anche Confindustria Brindisi che sbarcherà nel capoluogo lombardo per presentare il progetto del Miur “Apulia Cultural Identity Paths”, giunto quasi al termine e che l’ha vista impegnata insieme con altri partner pubblici e privati, oltre a diverse start-up. Ma anche una classe del Fermi-Monticelli di Brindisi e la scuola De Amicis di Francavilla Fontana.

Tutto quindi  è pronto per il più grande eventi mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione. Per sei mesi, infatti, Milano diventerà una vetrina mondiale in cui i Paesi mostreranno il meglio delle proprie tecnologie e non solo, al fine di dare una risposta concreta a un’esigenza vitale: riuscire a garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti i popoli, nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri. La manifestazione il cui tema è “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita “ si estenderà lungo un’area espositiva di 1,1 milioni di metri quadri con più di 140 Paesi e Organizzazioni internazionali coinvolti, oltre a 20 milioni di visitatori attesi. Non solo, Expo Milano 2015 sarà la piattaforma di un confronto di idee e soluzioni condivise sul tema dell’alimentazione, stimolerà la creatività dei protagonisti e promuoverà le innovazioni per un futuro sostenibile. Offrirà a tutti la possibilità di conoscere e assaggiare i migliori piatti del mondo e scoprire le eccellenze della tradizione agroalimentare e gastronomica di ogni Paese. Per la durata dell’evento la città di Milano e il Sito Espositivo saranno animati da eventi artistici e musicali, convegni, spettacoli, laboratori creativi e mostre.

E nell’ambito del padiglione Italy, dall’1 al 31 agosto 2015, Tenuta Moreno, ammessa  a partecipare con il progetto “Intelligenza Ecologica” porterà nel mondo quelle che sono le tradizioni e le eccellenze del territorio, guardando però sempre al progresso.  Sostanzialmente e praticamente vi sarà uno spazio dedicato alla cucina, dove gli chef  per un mese saranno impegnati a preparare i piatti tipici locali. Questo con l’obiettivo di unire la propensione alla salute e all’etica con la sostenibilità economica, senza dimenticare che la ristorazione deve sempre soddisfare le esigenze dell’ospite.

“Siamo orgogliosi di partecipare a questo evento in rappresentanza  dei ristoranti della provincia di Brindisi e di Taranto – ha affermato Pierangelo Argentieri, direttore di Tenuta Moreno -. La nostra azienda ha una storia di 40 anni e questa è un’occasione importante per farla conoscere non solo in Italia, ma nel mondo, facendo in modo che siano sempre di più coloro che apprezzando il nostro lavoro possano avvicinarsi a questa bellissima terra che ha davvero tanto da offrire.”

A questo si aggiunge il progetto, invece, già sopra citato, che sarà presentato nella giornata del 17 giungo da Confindustria Brindisi e relativo alla ricerca industriale nell’ambito degli Spazi della Cultura 2.0, mirata allo sviluppo di nuovi modelli di integrazione, valorizzazione e fruizione dei beni culturali anche nel quadro delle politiche pubbliche e di sviluppo turistico del territorio.

Infine, sarà la Riserva Naturale di Torre Guaceto con altri 14 parchi nazionali e altre due Aree protette a rappresentare il patrimonio naturalistico dell’Italia per l’equilibrio dimostrato tra agricoltura, pesca e tutela degli ambienti naturali, così come saranno i bambini delle quinte classi del terzo Istituto Comprensivo “De Amicis” di Francavilla Fontana a scendere in campo per presentare l’omonimo formaggio a pasta morbida fatto con latte di mucca e in aggiunta con pomodori secchi e olive verdi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gastronomia e progetti culturali: un pezzo di Brindisi a Expo 2015

BrindisiReport è in caricamento