Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Gattini appena nati e agonizzanti vicino ai rifiuti: salvati dai volontari Aidaa

Erano in una scatola in via Ponte Ferroviario, presi in custodia da Antonella Brunetti dell'associazione brindisina. La segnalazione partita da un imprenditore di Brindisi

I gattini abbandonati a Brindisi

BRINDISI – Quattro gattini appena nati sono stati abbandonati agonizzanti in una scatola di cartone accanto a un cassonetto dei rifiuti, a Brindisi: rischiavano di morire e sono stati salvati dai volontari dell’Aidaa, chiamati da un imprenditore che ha notato quei batuffoli sul ciglio della strada.

gattini 2-2“La scatola era in via Ponte Ferroviario”, racconta il professionista brindisino che sul social network Facebook ha voluto ringraziare chi ha prestato soccorso, a partire da Antonella Brunetti, da sempre in prima linea nella difesa degli animali e dell’ambiente. E’ diventato, così, per caso, un angelo custode che con la sua telefonata ha strappato a morte sicura quattro gattini appena partoriti. Ma chiede di restare nell’anonimato, sebbene su Fb la sua azione sia stata applaudita da molti con i “mi piace” sul suo profilo.

“Questa mattina attorno alle 12 mi sono trovato a passare lungo la strada che percorro abitualmente per andare a casa e ho visto una scatola con qualcosa all’interno: si vedeva che c’erano dei cuccioli, mi sono avvicinato e ho visto che erano piccoli piccoli e che stavano agonizzando”, racconta.

“A quel punto ho chiamato i vigili urbani del Comando di Brindisi e al centralino mi ha risposto un agente che si è dimostrato subito molto gentile: per prassi, mi hanno spiegato, sono tenuti a trasmettere la segnalazione all’Azienda sanitaria locale e così è stato fatto”, va avanti l’imprenditore.

Il punto è che per la trasmissione della “notizia” a mezzo fax serve tempo e vista la situazione di tempo non ce n’era affatto perché i gattini rischiavano di morire. “A quanto pare, la procedura non prevede alcuna assistenza di pronto intervento, ma solo l’accertamento dello stato dei luoghi”.

Il brindisino non si è arreso davanti alla burocrazia e ha iniziato a fare un giro di telefonate per raggiungere la rappresentante dell’Aidaa, Antonella Brunetti, rappresentante a Brindisi dell’associazione italiana in difesa degli animali e dell’ambiente: “E’ stata rapidissima, dopo aver ricevuto la chiamata è arrivata sul posto e ha prestato soccorso assieme ad altri volontari. Se non ci fossero stati loro, quei gattini sarebbero morti”.

I quattro appena nati sono stati presi in custodia da Brunetti. Anche lei, assieme all’imprenditore, diventata angelo sulla terra. Le anime buone esistono. E assicurano il lieto fine a storie come questa.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gattini appena nati e agonizzanti vicino ai rifiuti: salvati dai volontari Aidaa

BrindisiReport è in caricamento