Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Giallo su sovraccarico di passeggeri da Brindisi a Valona su traghetto greco

La lista dell'arrivo a Valona da Brindisi (con partenza la sera dell'1 agosto) certificava 741 passeggeri imbarcati. Quella del 2 agosto dell'autorità albanese, 1022 persone sbarcate, ben oltre la portata del protocollo di sicurezza assegnato al traghetto greco Horizon. Cosa è accaduto?

BRINDISI – Miracolo a Valona, oppure miracolo a Brindisi. Cosa ha registrato il Security check in system (Secins 2) dell’Autorità portuale di Brindisi, che dovrebbe controllare in tempo reale la corrispondenza dei passeggeri e dei veicoli imbarcati ai protocolli di portata massima di ciascuna nave? E se invece non fosse esatta la lista compilata dal comandante della nave? Interrogativi che nascono dalla forte discrepanza tra i numeri della lista di imbarco del traghetto Horizon (sì, sempre quella dello scandalo dei mesi scorsi nel porto di Valona conclusosi con la destituzione di direttore del porto e comandante della capitaneria) dello scorso sabato 1 agosto a Brindisi, e quella della polizia portuale di Valona dello sbarco della mattinata del 2 agosto.

lista passeggeri brindisi-2La lista della compagnia dell'arrivo a Valona da Brindisi (con partenza la sera dell'1 agosto) certificava 741 passeggeri imbarcati. Quella dello stesso 2 agosto dell'autorità albanese, 1022 persone sbarcate, ben oltre la portata del protocollo di sicurezza assegnato al traghetto greco Horizon. Cosa è accaduto?. Un errore di conteggio può anche scappare, nel porto di arrivo, ma qui si parla di quasi trecento viaggiatori oltre il limite del protocollo della nave. Un caso che va chiarito sino in fondo. In caso di incidente grave, ci saremmo trovati di fronte ad una situazione peggiore di quella della Norman Atlantic, con pesanti incertezze sul numero reale delle persone imbarcate. I protocolli servono a questo, e a questo servono i sistemi informatici adottati da ciascun porto (a Brindisi Secins 2, a Bari invece Gaia, ad esempio).

Escludendo la lievitazione miracolosa dei passeggeri della Horizon durante la traversate della notte tra l’1 e il 2 agosto nel Canale d’Otranto, bisogna stabilire quale delle due liste sia quella sbagliata, o non veritiera. Si sa che a Brindisi nella serata di sabato 1 agosto il sistema di security, che emette le cedole di imbarco sino al limite fissato dal protocollo della nave, e poi si blocca, aveva lasciato a terra pare cinque pullman di cittadini albanesi diretti in patria per le ferie, con le prevedibili vivacissime proteste. In teoria, si sarebbero dovuti emettere biglietti in numero corrispondente alla portata massima di passeggeri del traghetto Horizon, battente bandiera cipriota ma con armatore greco, European Seaways. Perciò quelli in sovrannumero sarebbero stati fermati, secondo quando appreso da fonti portuali. Ma erano dotati di biglietto.

lista passeggeri valona-2-2Poi, dicono queste fonti, qualcuno ha deciso di farli imbarcare comunque. Tutto ciò corrisponde al vero, oppure si tratta di notizie infondate? Chi deve accertarlo è l’Autorità Portuale di Brindisi per quanto di sua competenza. Il sistema Secins 2 è gestito infatti da questo ente, e non dovrebbero essere emessi biglietti oltre la portata fissata dal protocollo della nave. Peraltro, in base ad una ordinanza del 24 aprile 2014, la compagnia armatrice o il suo agente marittimo devono fornire entro 24 ore all’Autorità Portuale i dati su passeggeri e veicoli trasportati, anche se l’ente potrebbe ricavarli direttamente proprio dal Secins 2, come fanno a Bari attraverso quel sistema di gestione del traffico.

Quindi, quale lista è stata comunicata all’Autorità Portuale di Brindisi dalla Horizon per il viaggio in questione? Quella della partenza da Brindisi che riporta 741 passeggeri e 45 membri di equipaggio, oppure quella di Valona che riporta all’arrivo del 2 agosto mattina ben 1022 passeggeri? Nel caso sia esatta la lista del porto di Valona, come hanno fatto a imbarcarsi a Brindisi e a viaggiare 281 persone in più rispetto alla lista timbrata dalla compagnia, su un traghetto che ha una dotazione di mezzi di salvataggio per un numero non corrispondente di passeggeri e membri dell’equipaggio (la stessa compagnia ellenica pubblicizza sul proprio sito una portata di 800 passeggeri per la Horizon)?

AGGIORNAMENTO ORE 15 - L'agenzia marittima a Brindisi dell'armatore European Seaways fa sapere che la lista passeggeri emessa dalla compagnia per il collegamento Brindisi-Valona dell' 1 e 2 agosto scorsi è quella che corrisponde alle persone trasportate. Nulla da dichiarare sulla lista stilata a Valona tramite il sistema utilizzato dall'autorità marittima locale, non nota alla compagnia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo su sovraccarico di passeggeri da Brindisi a Valona su traghetto greco

BrindisiReport è in caricamento