Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Villa Castelli

Giornalisti di prestigiose testate nazionali e internazionali in visita a Villa Castelli

Erano una trentina, tra testate nazionali di settore e non, anche provenienti da oltralpe (Parigi, per la precisione), per conoscere e far conoscere Villa Castelli nel grande circuito internazionale

Erano una trentina, tra testate nazionali di settore e non, anche provenienti da oltralpe (Parigi, per la precisione), per conoscere e far conoscere Villa Castelli nel grande circuito internazionale. Opinion leader avidi di quelle che possono rappresentare le migliori risorse di un territorio, dal punto di vista storico, culturale, paesaggistico e – naturalmente – gastronomico.

Giornalisti specializzati, operanti con le più prestigiose testate nazionali e non (dall’Ansa ad Ambiente Europa, da Paris Prestige et Santé a Tirreno Orizzonti, dal Giorno a Pegaso News, da ScopriMilano a VG Channel ed a Cosa bolle in pentola, solo per citarne alcuni), capitanati dalla collega Carmen Mancarella, hanno dapprima visitato la Gravina, accompagnati dal sindaco Vitantonio Caliandro, ammirando il presepe vivente cui han dato vita gli studenti delle scuole di Villa Castelli e degustando al contempo le tradizionali pettole e castagne, d’obbligo in occasione della Festa dell’Immacolata, per poi visitare la sede comunale ed il Museo, che ospita i reperti di Pezza Petrosa. Il tutto accompagnato da pizziche e tarante eseguite dagli stessi giovanissimi ragazzi, appassionati di organetti e tamburelli. Erano presenti anche gli assessori Argese, Carlucci e Suma.

Il sindaco ha ricordato come da anni Villa Castelli chieda di poter esporre anche altri cimeli provenienti dal sito archeologico alle porte della città, al fine di rendere ancora più ricca l’esposizione già presente nelle sale dello stesso Museo castellano, finora senza riscontro da parte della Sovrintendenza Archeologica regionale, ma che ci si augura possano presto tornare in città. Altro momento particolarmente interessante è stato quello della visita presso l’Azienda olivicola “Rocco Caliandro”, recentemente premiata nel corso di un’apposita cerimonia presso la Camera dei Deputati, quale una delle cento eccellenze produttive nazionali, con riferimento proprio all’olivicultura.

Un’incontro che coincide con la recente iniziativa della giunta Caliandro per la creazione di un marchio di qualità (“Terra del Duca”) per tutte le produzioni realizzate in quel di Villa Castelli. Iniziativa che ha già suscitato l’interesse degli operatori locali e che potrebbe dare una spinta importante all’economia del centro del brindisino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornalisti di prestigiose testate nazionali e internazionali in visita a Villa Castelli

BrindisiReport è in caricamento