rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Carovigno

Il convivente la aggredisce in strada con un fucile da sub: giovane si rifugia da un amico

Arrestato dai carabinieri del Norm un 25enne di Carovigno che oltre ad aggredire la fidanzata, ha minacciato anche l'amico che le ha dato un rifugio. Il giovane è stato trovato in possesso di un coltello

CAROVIGNO – Una giovane si è dovuta rifugiare presso l’abitazione di un amico per sfuggire alla furia del convivente che l'ha minacciata con un fucile da sub. L’ennesimo caso di violenza nei confronti di una donna si è verificato domenica pomeriggio (3 settembre) nel centro di Carovigno.

L’aggressore, un 25enne del posto, è stato arrestato in flagranza di reato grazie al tempestivo intervento di una pattuglia del Norm della compagnia di San Vito dei Normanni. Il ragazzo ha aggredito la vittima, con cui convive, in strada. Poi le minacce e il tentativo di aggressione sono andati avanti anche quando la malcapitata ha trovato rifugia in casa di un amico, a sua volta diventato bersaglio di offese e minacce da parte del 25enne.

Dopo essere stato fermato dai militari, questi è stato trovato in possesso di un coltello. Per questo, oltre all’accusa di atti persecutori, gli è stato contestato anche il reato di porto abusivo di armi. Una volta espletate le formalità di rito, l’arrestato, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato condotto presso la sua abitazione in regime di domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il convivente la aggredisce in strada con un fucile da sub: giovane si rifugia da un amico

BrindisiReport è in caricamento