Giovane coppia con figlio occupa immobile abusivamente: scatta la denuncia

Vent'anni lui, 26 lei incinta di 8 mesi, con un figlio di 8 anni. L’appartamento era stato murato

BRINDISI – Hanno occupato abusivamente un’abitazione posta sotto sequestro nel 2019, scoperti e denunciati. È accaduto nel pomeriggio di oggi, domenica 29 marzo, in via Arturo Martini, quartiere Sant’Elia, a Brindisi. Protagonista una coppia di giovani: 20 anni lui, 26 lei incinta di 8 mesi, con un figlio di 8 anni. L’appartamento era stato murato, per entrare è stato demolito il muro. Sono accusati di occupazione abusiva di immobile comunale, e lui anche di violazione di sigilli.

occupazione abusiva brindisi1-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Agli agenti della Polizia locale intervenuti per accertare la violazione, hanno dichiarato di essere senza fissa dimora, spiegando il loro stato di necessità, aggravato dalla diffusione del contagio da Coronavirus. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Coronavirus, solo un caso in Puglia. Due morti nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento