Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Via Pastrengo

Giovane finisce in un tombino rimasto aperto: intervengono polizia e 118

Stava passeggiando insieme alla fidanzata. Improvvisamente gli si è aperto il vuoto sotto i piedi. Un brindisino di 23 anni è caduto nella tarda serata di ieri all'interno di un canale per lo scolo dell'acqua piovana situato in via Pastrengo, al rione Santa Chiara, la cui grata era rimasta inspiegabilmente aperta

BRINDISI – Stava passeggiando insieme alla fidanzata. Improvvisamente gli si è aperto il vuoto sotto i piedi. Un brindisino di 23 anni è caduto nella tarda serata di ieri (22 luglio) all’interno di un canale per lo scolo dell’acqua piovana situato in via Pastrengo, al rione Santa Chiara, la cui grata era rimasta inspiegabilmente aperta.

L’episodio si è verificato intorno alle ore 22,30, nei pressi dell’incrocio con via Bezzecca, sotto al palazzo che ospitava gli uffici dell’Inpdap. La fidanzata ha contattato immediatamente la caserma dei vigili urbani. L’agente di turno in sala operativa, non avendo pattuglie a disposizione, ha girato la segnalazione alla questura.

Sul posto si è recata una pattuglia di poliziotti della Sezione volanti. Il ragazzo aveva riportato varie ferite che hanno reso necessario l’intervento personale del 118 a bordo di un’ambulanza. Per fortuna il 23enne pare non abbia riportato gravi lesioni. Ma se in quella trappola ci fosse finito un anziano o un bambino, le conseguenze sarebbero potute essere drammatiche.

Le ragioni per cui la grata era fuori posizione non sono note. Le forze dell’ordine hanno subito provveduto a metterla in sicurezza. Non si esclude che un incivile in vena di bravate possa averci messo lo zampino. Ma non vi è alcun elemento a supporto di tale ipotesi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane finisce in un tombino rimasto aperto: intervengono polizia e 118

BrindisiReport è in caricamento