rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Giovane pregiudicato ferito da un colpo di pistola ad una gamba: non è grave

BRINDISI – Un giovane pregiudicato brindisino, Alessandro Lonoce di 23 anni, è stato ferito questa sera da un colpo di pistola alla gamba sinistra nel corso di un episodio che la Squadra mobile sta cercando di chiarire. Lonoce, si è presentato attorno alle 19,30 al pronto soccorso dell’ospedale Perrino, accompagnato da un fratello. Gli è stata diagnosticata una ferita da arma da fuoco poco sopra il ginocchio sinistro, con foro di entrata e uscita e interessamento delle sole fasce muscolari. La prognosi è lieve.

BRINDISI - Un giovane pregiudicato brindisino, Alessandro Lonoce di 23 anni, è stato ferito questa sera da un colpo di pistola alla gamba sinistra nel corso di un episodio che la Squadra mobile sta cercando di chiarire. Lonoce, si è presentato attorno alle 19,30 al pronto soccorso dell'ospedale Perrino, accompagnato da un fratello. Gli è stata diagnosticata una ferita da arma da fuoco poco sopra il ginocchio sinistro, con foro di entrata e uscita e interessamento delle sole fasce muscolari. La prognosi è lieve.

Lonoce, interrogato dal personale della Squadra mobile subito dopo la medicazione, ha detto che si trovava per strada all'incrocio tra viale S. Giovanni Bosco e via Lucrezio, quando ha avvertito un colpo alla gamba sinistra seguito da un forte bruciore. Ha capito che qualcuno gli aveva sparato, ha tamponato la ferita e ha telefonato al fratello, che lo ha raggiunto e lo ha portato all'ospedale. Ovviamente, il ferito ha detto di non aver visto chi gli ha sparato e di non immaginare alcun movente.

Alessandro Lonoce non è affatto sconosciuto alla polizia: ha precedenti per ricettazione, riciclaggio, resistenza a pubblico ufficiale. Il 13 luglio del 2009 è stato arrestato al termine di un inseguimento sulla statale 7 alle porte di Brindisi, mentre era a bordo di una moto assieme ad Alioscha Lazzoi, fratello della sua ragazza e ricercato dopo un'evasione da una casa-famiglia di Villa Castelli. In quella circostanza la polizia fu costretta ad esplodere alcuni colpi di pistola a scopo intimidatorio. Lonoce fu catturato subito, mentre Lazzoi fu rintracciato e arrestato il giorno successivo in una casa di Latiano.

L'arma utilizzata per ferire Lonoce questa sera è certamente una pistola di piccolo calibro, probabilmente una calibro 22 o una 6,35. Gli investigatori hanno cercato sul luogo indicato da Lazzoi un bossolo o qualche altro riscontro, ma sino alle 21 senza esito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane pregiudicato ferito da un colpo di pistola ad una gamba: non è grave

BrindisiReport è in caricamento