Cronaca Via Angelo Lanzellotti

Giovane sorpreso con droga e abiti sospetti: nuova pista sulle spaccate

I poliziotti lo hanno sorpreso con 100 grammi di marijuana e abiti di dubbia provenienza, forse riconducibili ai negozi svaligiati di recente con la tecnica della spaccata. Manette ai polsi per il brindisino M.C.E., di 19 anni.  Il ragazzo è stato fermato nella mattinata di ieri (30 ottobre) dai poliziotti della sezione Antirapina della Squadra mobile di Brindisi

BRINDISI – I poliziotti lo hanno sorpreso con 100 grammi di marijuana e abiti di dubbia provenienza, forse riconducibili ai negozi svaligiati di recente con la tecnica della spaccata. Manette ai polsi per il brindisino M.C.E., di 19 anni.  Il ragazzo è stato fermato nella mattinata di ieri (30 ottobre) dai poliziotti della sezione Antirapina della Squadra mobile di Brindisi al comando del vicequestore Alberto Somma.

Gli agenti avevano notato un che di sospetto nell'atteggiamento con cui il giovane si aggirava nei pressi della sua abitazione in via Lanzellotti, al rione Sant'Angelo. Le forze dell'ordine dunque hanno deciso di procedere con una perquisizione sia personale che domiciliare. 

Durante il controllo sono stati trovati appunto 100 grammi di marijuana, oltre a materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente. E poi sono stati rinvenuti numerosi capi di abbigliamento, nuovi e di taglie differenti, di dubbia provenienza, ma che si presume possano essere collegabili ai furti notturni perpetrati in città nelle ultime settimane. Obiettivo delle indagini, adesso, sarà quello di accertare l'eventuale sussistenza di un nesso fra gli abiti in questione e i negozi depredati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane sorpreso con droga e abiti sospetti: nuova pista sulle spaccate

BrindisiReport è in caricamento