Giro della "coca", arrestato un altro pregiudicato che spacciava in casa

BRINDISI - Dopo l'arresto di Enzo Di Lauro da parte della sezione antidroga della Mobile, avvenuto mercoledì sera in un monolocale nei pressi di via Achille Grandi, alla Commenda, un altro arresto per detenzione e spaccio di cocaina è stato messo a segno da personale della sezione volanti della questura nella tarda serata di ieri nello stesso quartiere di Brindisi, ma in via Settimio Severo. La droga era in casa di un pregiudicato brindisino detenuto che si trovava agli arresti domiciliari, Stefano Iacolare di 23 anni.

Stefano Iacolare

BRINDISI - Dopo l'arresto di Enzo Di Lauro da parte della sezione antidroga della Mobile, avvenuto mercoledì sera in un monolocale nei pressi di via Achille Grandi, alla Commenda, un altro arresto per detenzione e spaccio di cocaina è stato messo a segno da personale della sezione volanti della questura nella tarda serata di ieri nello stesso quartiere di Brindisi, ma in via Settimio Severo. La droga era in casa di un pregiudicato brindisino detenuto che si trovava agli arresti domiciliari, Stefano Iacolare.

Il servizio è scattato attorno alle 23, quando la polizia ha fatto irruzione nell'appartamento dove Iacolare risiede assieme alla sua compagna. Lo spacciatore non ha fatto in tempo a liberarsi della droga, circa 20 grammi di cocaina già divisa in dosi nella classica confezione a palloncino. Il punto di spaccio era stato individuato da qualche giorno, come nel caso di Di Lauro, ma gli agenti si sono mossi quando avevano la certezza che Iacolare fosse in piena attività, seguendo i suoi clienti che si recavano all'abitazione sospetta.

La posizione del pregiudicato è aggravata dal fatto che ha commesso i reati che il pm Luca Buccheri gli contesterà davanti al giudice delle indagini preliminari mentre usufruiva del beneficio della detenzione domiciliare. All'operazione hanno partecipato tre equipaggi della sezione volanti, che hanno eseguito perquisizioni anche in altri appartamenti dove abitano persone sospettate di spaccio. La droga rinvenuta in casa di Stefano Iacolare era nascosta in un mobile. Lo spacciatore è stato subito trasferito nel carcere di via Appia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel cinema: si è spenta la regista brindisina Valentina Pedicini

  • Polpo da record: giornata di pesca fruttuosa a Lendinuso

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Sgombero da alloggio popolare: la famiglia resiste, sfratto prorogato

  • Covid-19: oltre 10mila i tamponi effettuati. I positivi continuano a crescere

  • Banda delle spaccate scatenata: doppio raid in centro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento