rotate-mobile
Cronaca

Giro di droga stroncato dai carabinieri: due indagati non rispondono al gip

Sono cominciati oggi, martedì 31 gennaio, gli interrogatori di garanzia delle 16 persone arrestate nell'ambito dell'indagine "Square"

BRINDISI - All'indomani dei 16 arresti conseguenti all'indagine "Square" dei carabinieri, gli indagati cominciano a sfilare davanti al gip del Tribunale di Brindisi, Barbara Nestore, per gli interrogatori di garanzia. Oggi, martedì 31 gennaio 2023, è stato il turno di Dionisio Livera (45 anni, di Brindisi), difeso dall'avvocato Giuseppe Guastella, e di Teodoro D'Agnano (29 anni, di Brindisi), difeso dall'avvocato Mauro Durante. Entrambi gli indagati, arrestati e condotti in carcere, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. 

Cocaina a Brindisi: la distribuzione in città ricostruita dall'indagine "Square"

L'avvocato Durante presenterà a breve richiesta di Riesame, quanto meno per richiedere l'attenuazione della misura. Domani il gip proseguirà gli interrogatori, ascoltando altri indagati nell'ambito della stessa indagine. Intanto colui che viene ritenuto un personaggio di spicco nell'inchiesta, il 59enne brindisino Antonio Sgura (difeso dall'avvocato Cinzia Cavallo), si è visto sostituire dal gip la misura del carcere con quella degli arresti domiciliari. L'indagine "Square", condotta dalla sezione operativa del Nor della compagnia carabinieri di Brindisi, ricostruisce una parte dello spaccio di "bianca" nella città di Brindisi.

Nel corso dell'inchiesta, che si è basata su metodologie tradizionali e tecnologie, come le intercettazioni ambientali, i militari, coordinati dal pm Luca Miceli della Procura di Brindisi, hanno fatto luce su un presunto giro di spaccio di cocaina che avveniva a Brindisi, tra settembre 2020 - mese in cui è stata avviata l'indagine - e luglio 2021. Nell'ordinanza di custodia cautelare vengono sciorinati diversi episodi: i rifornimenti, lo stoccaggio e la cessione a terzi. Questi ultimi sono inquadrati dagli inquirenti come presunti pusher, che a loro volta, dopo l'acquisto, cedevano la "bianca" ai clienti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro di droga stroncato dai carabinieri: due indagati non rispondono al gip

BrindisiReport è in caricamento