rotate-mobile
Cronaca

Giù dal Monumento: Critelli è ancora in coma

BRINDISI – Restano gravi le condizioni di Claudio Critelli, l’uomo che il 9 marzo è stato ritrovato ai piedi del Monumento al Marinaio in fin di vita dopo la caduta da un muro alto almeno 8 metri. Restano però anche i dubbi degli inquirenti sulle reali cause che lo hanno portato negli ultimi cinque giorni in stato di coma farmacologico.

BRINDISI - Restano gravi le condizioni di Claudio Critelli, l'uomo che il 9 marzo è stato ritrovato ai piedi del Monumento al Marinaio in fin di vita dopo la caduta da un muro alto almeno 8 metri. Restano però anche i dubbi degli inquirenti sulle reali cause che lo hanno portato negli ultimi cinque giorni in stato di coma farmacologico.

Critelli, detto l'egiziano, era stato trovato nel tardo pomeriggio di martedì scorso con gravi ferite provocate proprio da quella caduta. I carabinieri di Brindisi indagano sull'accaduto anche scavando nel passato dell'uomo: Critelli infatti, ha alle spalle un passato con problemi di tossicodipendenza e piccoli precedenti legati proprio alla sua vita molto disagiata economicamente. Il mistero sulla natura della sua caduta resta; impossibile stabilire, senza la testimonianza di qualcuno, se quella dell'uomo sia stata una caduta accidentale o se qualcuno lo abbia spinto.

Quasi abbandonata invece, la pista di un tentativo di suicidio: nessun messaggio di addio è stato ritrovato addosso a Critelli e neppure tra i suoi effetti personali. I militari aspettano di poter interrogare l'uomo, non appena i medici dell'ospedale Perrino dove è ricoverato dal giorno della caduta, lo riterranno opportuno. Solo la vittima infatti, potrà chiarire la dinamica dell'accaduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giù dal Monumento: Critelli è ancora in coma

BrindisiReport è in caricamento