Cronaca Via Appia

"Gli avanzi del giorno li lasciamo all'esterno del bar, per i più sfortunati"

Francesco, proprietario del bar "La Virta Caffé" di via Appia: "Spero che anche altri commercianti lo facciano"

BRINDISI – “C’è tanta gente che al giorno d’oggi non riesce ad arrivare alla fine del mese. Noi abbiamo pensato di dare un piccolo aiuto a queste persone, lasciando all’esterno della porta di ingresso del nostro bar i generi alimentari avanzati al termine della giornata”. Protagonisti di questa bella iniziativa sono Francesco Palazzo e sua moglie Elisa Bindi, proprietari del bar “Virta Caffè” situato in via Appia 133/135.

Nella serata di ieri (17 febbraio), per la prima volta Francesco ed Elisa hanno lasciato all’esterno dell’attività commerciale vari prodotti, fra cui Elisa Bindi-2cornetti, focaccine e stuzzichini vari utilizzati per gli aperitivi. “Stamani – spiega Francesco a BrindisiReport – non c’era più nulla”. Francesco prese in gestione il bar nel 2008, con il supporto anche del fratello Davide. “Per un anno lo abbiamo gestito noi – spiega Francesco – poi abbiamo deciso di acquistarlo”.

Francesco Palazzo-2Ma il giorno prima dell’inaugurazione dopo il passaggio di proprietà, il locale è stato devastato da un attentato incendiario. “Spendemmo 65mila euro – ricorda Francesco – per acquistarlo. Dopo l’incendio ci siamo rialzati, abbiamo acceso un mutuo e abbiamo fatto ripartire il bar”. Ad eccezione di una parentesi di un paio d’anni in cui l’esercizio commerciale è stato gestito da altri, Francesco ed Elisa hanno sempre retto le redini del bar, sostenendo grossi sacrifici.

I due coniugi, infatti, oltre a mandare avanti l’impresa, svolgono anche altri lavori: lui presta servizio presso il Pronto soccorso dell’ospedale Perrino; lei gestisce un altro bar nel centro commerciale Ipercoop Le Colonne.

Ma come è venuta l’idea di mettere a disposizione dei meno fortunati gli avanzi della giornata? “Ho pensato ai terremotati – spiega Francesco – alle persone che si rivolgono alla Caritas, ai tanti che da poco hanno perso un lavoro e a quelli stanno per perderlo. Abbiamo deciso di mettere fuori i prodotti con la speranza che qualcuno passasse e li prendesse, piuttosto che gettarli. A me non costa nulla. Spero che anche gli altri commercianti decidano di fare lo stesso”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gli avanzi del giorno li lasciamo all'esterno del bar, per i più sfortunati"

BrindisiReport è in caricamento