Cronaca Centro Storico / Via Osanna

Gli incendiari si divertono con i cassonetti: altri sei contenitori inceneriti

Non si arresta la lunga escalation di raid incendiari ai danni dei cassonetti per la raccolta rifiuti. La scorsa notte ne sono andati a fuoco sei in periferia e nel centro storico. I vandali hanno seguito un percorso prestabilito

Foto di repertorio

BRINDISI – Non si arresta la lunga escalation di raid incendiari ai danni dei cassonetti per la raccolta rifiuti. La scorsa notte ne sono andati a fuoco sei in periferia e nel centro storico. I vandali si sono mossi lungo un percorso prestabilito. Hanno iniziato in via Osanna, zona Cappuccini, poi si sono diretti verso via Ponte ferroviario fino a raggiungere via Castello, nei pressi della scuola media Salvemini.

I piromani hanno tracciato una scia di fuoco che fra l'una e le 2 ha tenuto impegnata una squadra di vigili del fuoco. I netturbini della ditta Ecologica Pugliese alle prime luci del giorno sono entrati in azione per rimuovere quel che restava dei contenitori di plastica colmi di spazzatura inceneriti e rimpiazzarli. Non si tratta di una situazione inedita.

Quello di dar fuoco ai cassonetti è uno degli “sport” preferiti degli incivili. Già lo scorso 10 febbraio la società di Capurso denunciò tali atti di vandalismo, rimarcando come il danno economico (comunque non trascurabile) passasse in secondo piano rispetto ai potenziali rischi per la salute dei cittadini costretti a respirare le sostanze inquinanti sprigionate dalla combustione. Ma questi sono aspetti di cui importa ben poco ai teppisti dall’accendino facile che scorazzano nelle ore notturne. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli incendiari si divertono con i cassonetti: altri sei contenitori inceneriti

BrindisiReport è in caricamento