menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Gli incendiari tornano a colpire: nel mirino la macchina di un disoccupato

Prima di dar fuoco alla macchina, si sono presi la briga di spostarla dal luogo in cui era parcheggiata. Stavolta nel mirino degli incendiari è finita una vecchia Lancia Ypsilon di proprietà di un disoccupato di 40 anni

ORIA – Prima di dar fuoco alla macchina, si sono presi la briga di spostarla dal luogo in cui era parcheggiata. Stavolta nel mirino degli incendiari è finita una vecchia Lancia Ypsilon di proprietà di un disoccupato di 40 anni di Oria che originariamente si trovava in via Mario Pagano, a ridosso dell’abitazione dell’intestatario. Il rogo però si è verificato a pochi metri di distanza, in vico Adige.

Erano circa le ore 2,15 quando le fiamme hanno cominciato a prendere consistenza. Sul posto si è subito recata una squadra di vigili del fuoco del distaccamento di Francavilla Fontana, seguita da un equipaggio di carabinieri. Tracce evidenti di dolo non ne sono state trovate. La vettura, però, non può essersi mossa da sola dal punto in cui era stata lasciata dal proprietario. Le motivazioni per cui sia stata spostata al momento restano un mistero.

E’ presumibile che gli autori del raid abbiano preferito agire in un luogo più appartato, al riparo da sguardi indiscreti. Spetterà ai carabinieri della locale stazione, ad ogni modo, il compito di far luce sull’episodio, a partire dal movente. La vittima, a tal proposito, non è stata in grado di fornire indicazioni. Del resto si tratta di una persona che in passato non ha mai avuto grane con la giustizia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento