menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Gocce di legalità" per gli studenti del De Marco-Valzani con il giudice Tanisi

Scu, bullismo, tossicodipendenza ma anche sicurezza stradale e sicurezza nella città. Fino a finire a temi come l’immigrazione e la Costituzione. Sono questi gli argomenti trattati dal presidente della seconda sezione della Corte D’Assise di Lecce e presidente dell’Associazione nazionale magistrati Roberto Tanisi

SAN PIETRO VERNOTICO – Scu, bullismo, tossicodipendenza ma anche sicurezza stradale e sicurezza nella città. Fino a finire a temi come l’immigrazione e la Costituzione. Sono questi gli argomenti trattati dal presidente della seconda sezione della Corte D’Assise di Lecce e presidente dell’Associazione nazionale magistrati Roberto Tanisi durante un incontro tenutosi, nella mattinata di oggi, venerdì 27 maggio, nell’aula magna dell’IISS De Marco-Valzani di San Pietro Vernotico a conclusione di un progetto sulla legalità. Erano presenti anche il comandante della tenenza della Guardia di finanza Alfredo Proto, il vice sindaco Lucia Argentieri, l’assessore alla Cultura Valentina Carella, la dirigente dell’istituto comprensivo San Pietro Loreta Chirizzi e il sindaco di Torchiarolo Nicola Serinelli.

Le finalità dell’iniziativa sono state quelle di formare gli uomini del futuro nel rispetto delle regole, delle leggi, delle persone e delle 20160527_111017-2cose. “Gocce di legalità” era il titolo dell’incontro. “La Scuola ha un ruolo molto importante nella società, educa le nuove generazioni – ha esordito Tanisi che nell’ultimo anno scolastico ha tenuto incontro in una 15ina di istituto scolastici – mi piace molto il titolo “gocce di legalità”, proprio questo gocciolio di legalità, più che un fiume, più che un torrente, è un qualcosa che deve penetrare in profondità per far capire ai giovani di oggi, la classe dirigente del futuro, che è importante affrontare i temi della legalità. Le leggi sono importanti ed è importante che le leggi siano giuste”.

Dopo aver affrontato il grande tema della legalità in tutte le sfaccettature ribadendo l’importanza dei diritti e raccontando la nascita del diritto stesso, ha portato il discorso sulla Costituzione, la legge più importante a cui devono sottostare tutte le altre leggi.

20160527_121705-2“La nostra è una costituzione democratica, del popolo ed è considerata una delle migliori. È la più imitata: la costituzione tedesca ha ripreso la nostra costituzione, la dichiarazione universale dei diritti dell’uomo ha preso dalla nostra costituzione, la stessa Convenzione europea per i diritti dell’uomo ha mutuato i valori che sono contenuti nella nostra costituzione. Piero Calamandrei in un bellissimo discorso rivolto ai giovani dice “Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità della nazione, andate là, o giovani, col pensiero, perché là è nata la nostra costituzione”.

Parlando della Sacra corona unita dopo aver affrontato temi come bullismo, tossicodipendenza e ludopatia portando come esempi sentenze e fatti realmente accaduti, ha portato l’attenzione sull’omertà, uno degli elementi che favorisce tutti gli strati della malavita, invitando i giovani alla collaborazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A fuoco chiosco del pane, paura al quartiere Paradiso

  • Green

    Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

  • Emergenza Covid-19

    Covid: inarrestabile discesa dei ricoveri, ma ancora troppi decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento