rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Piazza Raffaello

Rifiuti in fiamme nei garage: 12 appartamenti inagibili, famiglie evacuate

Lo stabile al civico 24 di piazza Raffaello rimasto senza servizi idrici e fognari a causa del rogo che si è viluppati ieri sera nei seminterrati. Polizia Locale sul posto fino a tarda notte

BRINDISI – Dodici famiglie potrebbero non trascorrere il Natale nelle proprie abitazioni. Queste le conseguenze dell’incendio che ieri sera (sabato 18 dicembre) ha investito i cumuli di rifiuti accatastati nei garage sotterranei di piazza Raffaello, al rione Sant’Elia. La palazzina investita dal rogo è quella al civico 24, alle spalle delle attività commerciali. Otto agenti della Polizia Locale di Brindisi, coordinati in loco dal comandante Antonio Orefice, sono rimasti sul posto fino a tarda notte per notificare i provvedimenti di sgombero riguardanti complessivamente 36 inquilini distribuiti fra 12 appartamenti, nello stabile di proprietà di Arca Nord Salento (ex Istituto autonomo case popolari).

Garage trasformato in discarica: scempio nelle palazzine di piazza Raffaello

Il tecnico reperibile del Comune di Brindisi ha attestato l’inagibilità igienico-sanitaria degli alloggi a causa della mancanza di servizi idrici e fognari. L’energia elettrica è stata invece ripristinata per uso interno ma non per quel che riguarda gli spazi condominiali. L’incendio che nel seminterrato ha avvolto cumuli di rifiuti ha prodotto il cedimento delle pignatte. I pilastri hanno perso qualche pezzo di cemento, senza però compromettere la stabilità dell'immobile, da quanto accertato dai tecnici. Il calore prodotto dalla combustione ha liquefatto gli impianti idrici e fognari del pian terreno, che adesso dovranno essere completamente ripristinati.

7570c196-e2f0-4722-9a7c-cc1ca8f2c5d4-2

Delle 12 famiglie interessate dallo sgombero, due hanno trovato sistemazione provvisoria, a spese dell’amministrazione comunale, presso l’hotel Nettuno, cinque si sono trasferite da parenti, altre cinque, di cui alcune con minori disabili, hanno comunque deciso di restare negli appartamenti inagibili, anche per il timore di atti predatori. Domani (lunedì 20 dicembre) è previsto un intervento di bonifica, da parte della ditta Ecotecnica. Non sarà una cosa da poco, se si considera che i locali sono stati trasformati in una discarica alimentata con ogni probabilità da svuota cantine, piena di legno, metallo e rifiuti di ogni tipo che si sono accumulati negli anni. A quanto pare nei garage si trovavano anche dei motocarro Ape utilizzati per il trasporto degli stessi rifiuti.

I residenti da tempo sono esasperati per gli abusi perpetrati nei seminterrati, che ospitavano un’autentica bomba ecologica. Si tratta di un problema che si trascina da anni (come testimoniato da questo servizio del 2017). L’aiuola circondata dai condomini è infatti invasa da scatoloni, buste, pezzi di legno, indumenti e vecchi mobili. Un autentico scempio, insomma, perpetrato sia alla luce del sole che nel buio dei box auto. Questa incredibile vicenda di degrado è affiorata in tutta la sua drammaticità intorno alle ore 18 di ieri, quando gli appartamenti sono stati invasi da una colonna di fumo proveniente dai garage. Un paio di persone hanno accusato un lieve malessere. Sul posto si sono recati i vigili del fuoco, con due mezzi, e un paio di ambulanze con personale del 118. L’origine dell’incendio è ancora in fase di accertamento. Nessuna ipotesi è esclusa. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti in fiamme nei garage: 12 appartamenti inagibili, famiglie evacuate

BrindisiReport è in caricamento