Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Gommone carico di droga catturato dalla Finanza al largo di Brindisi

Le unità del Reparto Operativo Aeronavale di Bari e quelle del Gruppo Aeronavale di Taranto della Guardia di Finanza, hanno catturato domenica al largo delle coste brindisine un gommone con a bordo due scafisti albanesi e 80 chili di marijuana

BRINDISI – Le unità del Reparto Operativo Aeronavale di Bari e quelle del Gruppo Aeronavale di Taranto della Guardia di Finanza, hanno catturato domenica al largo delle coste brindisine un gommone con a bordo due scafisti albanesi e 80 chili di marijuana. L’operazione ha avuto inizio nella mattinata, quando è stato avvistato sulla rotta tra la zona di Durazzo e il Salento un battello pneumatico che navigava in planata. Data l’alta velocità del mezzo, e l’allerta permanente contro le attività dei trafficanti nel Basso Adriatico (cui si è aggiunta anche quella antiterrorismo), gli equipaggi delle “fiamme gialle” hanno effettuato un controllo più ravvicinato del gommone.

Oltre a due persone a bordo, erano visibili anche alcuni grossi involucri impermeabili di cui gli scafisti, all’avvicinarsi delle motovedette, non si sono tuttavia sbarazzati. È cominciato un inseguimento durante cui il veloce battello pneumatico manovrava in maniera pericoloso per evitare di essere accostato e quindi abbordato dai finanzieri. Ma la fuga non è durata a lungo. Alla fine i due scafisti si sono arresi alle unità navali inseguitrici. Il primo controllo effettuato dal personale salito a bordo del gommone ha escluso la presenza di armi, ed ha confermato invece quello della droga.

Il carico di marijuana sequestrato al largo di Brindisi-2

Il gommone catturato è stato rimorchiato sino alla stazione della Sezione operativa navale di Brindisi. La marijuana era divisa in undici pacchi, per un valore di mercato allo spaccio di circa 700mila euro. I due albanesi sono stati identificati in collaborazione con l’autorità di polizia albanese e con il Nucleo di frontiera marittima della Guardia di Finanza di stanza proprio a Durazzo, che si occuperanno anche delle indagini per identificare l’organizzazione per la quale lavoravano i due scafisti arrestati. Il gommone, dotato di due fuoribordo Yamaha da 50 cavalli, era stato rubato o acquistato in Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gommone carico di droga catturato dalla Finanza al largo di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento