menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Grazie al personale di Neurochirurgia del Perrino per l'assistenza fornita a mio padre"

Riceviamo e pubblichiamo una lettera inviata alla redazione di questo giornale da una lettrice e destinata al personale del reparto di Neurochirurgia dell’ospedale Perrino di Brindisi, riguardante un caso di buonasanità

BRINDISI – Riceviamo e pubblichiamo una lettera inviata alla redazione di questo giornale da una lettrice e destinata al personale del reparto di Neurochirurgia dell’ospedale Perrino di Brindisi, riguardante un caso di buonasanità. La lettrice ringrazia pubblicamente medici e paramedici per l’assistenza fornita al padre ricoverato in quel reparto per venti giorni.

Ebbene si sono qui a scrivere parlando in positivo di un reparto dove lavorano angeli! Si tratta del reparto neurochirurgia dell’ospedale Perrino di Brindisi. Mio padre per una caduta accidentale ha dovuto combattere con il letto per venti giorni senza alzarsi per via di alcune vertebre fratturate. Venti giorni di stanchezza, venti giorni di avanti e indietro. L'operazione è andata bene e quest’oggi mio padre è tornato a casa. Abbiamo avuto molta fiducia nei medici e negli infermieri che sono stati eccezionali. Stamane mio padre si è commosso tanto ad andarsene di li perché gli erano entrati tutti nel cuore. Non vedevo mio padre piangere da anni. Infermieri e caposala che lavorano col cuore e medici altrettanto. Lo hanno trattato davvero per bene e per questo vogliamo ringraziarli davvero con tutto il nostro cuore per ciò che hanno fatto. Leggo ogni giorno notizie su Brindisi Report di malasanità ecc. ed è per questo che ci tenevo molto a scrivere queste piccole righe. Ragazzi fidatevi in giro c'è ancora gente che lavora col cuore e quelle persone siete voi! Viva il reparto neurochirurgia, viva i dottori, viva gli infermieri, viva la grande caposala. Con affetto familiari del paziente che ha avuto anche lui pazienza e fiducia in voi. Bravissimi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento