menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Manuel Grimaldi

Manuel Grimaldi

Grimaldi annuncia nuova linea ro-ro

BRINDISI – Nel mondo della portualità se ne parla da alcuni giorni, precedenti e successivi all’intervista rilasciata da Manuel Grimaldi, coamministratore della compagnia di navigazione napoletana, al Bollettino Avvisatore Marittimo: tra poche settimane la società comincerà concretamente a colmare una parte del vuoto lasciato da Tirrenia in Adriatico, costruendo un altro filo della sua rete di collegamenti ro-ro e traghetti in Mediterraneo, con l’inaugurazione della linea di cabotaggio tra Ravenna, Brindisi e Catania. Obiettivo, incanalare su questa nuova autostrada del mare parte del traffico su gomma penalizzato dai costi e dai tempi della lunga percorrenza. Una nuova opzione per il trasporto merci dalla Sicilia al Nord, la prima opzione del genere per il traffico Tir del Salento.

BRINDISI - Nel mondo della portualità se ne parla da alcuni giorni, precedenti e successivi all'intervista rilasciata da Manuel Grimaldi, coamministratore della compagnia di navigazione napoletana, al Bollettino Avvisatore Marittimo: tra poche settimane la società comincerà concretamente a colmare una parte del vuoto lasciato da Tirrenia in Adriatico, costruendo un altro filo della sua rete di collegamenti ro-ro e traghetti in Mediterraneo, con l'inaugurazione della linea di cabotaggio tra Ravenna, Brindisi e Catania. Obiettivo, incanalare su questa nuova autostrada del mare parte del traffico su gomma penalizzato dai costi e dai tempi della lunga percorrenza. Una nuova opzione per il trasporto merci dalla Sicilia al Nord, la prima opzione del genere per il traffico Tir del Salento.

A conti fatti, e purchè i costi per autoarticolato o trailer restino al di sotto di un certo tetto, l'operazione presenta teoricamente grosse convenienze per l'autotrasporto pugliese e siciliano, consentendo ai camionisti un comodo trasferimento via mare sino al porto di Ravenna, e viceversa. Manuel Grimaldi ha parlato di un'operazione che sarà avviata a breve con collegamenti trisettimanali e due navi, Eurocargo Catania ed Eurocargo Brindisi, alle quali si pensa di aggiungere successivamente la gemella Eurocargo Ravenna, se il traffico andrà bene, aumentando la frequenza dei collegamenti.

Per la nuova rete, Grimaldi ha acquistato dall'armatore Pacific Basin di Hong Kong sei traghetti per un costo della transazione secondo World Maritime News di 153 milioni di euro, mentre Manuel Grimaldi nell'intervista ha parlato di un costo finale delle prime due Eurocargo, la cui trasformazione è stata affidata ai celebri cantieri Odense Steel Shipyard Ltd controllati da Maersk, di 60 milioni ciascuna. Sempre secondo World Maritime News, le prime due navi dovrebbero entrare in servizio entro il 31 ottobre 2012, altre due entro il 31 gennaio 2013, la quinta e la sesta non oltre il mese di aprile prossimo.

Grimaldi, che dovrebbe mantenere a Brindisi anche nei mesi autunnali ed invernali l'unico collegamento rimasto con la Grecia quattro volte la settimana con la motonave Sorrento (le compagnie greche si dovrebbero ritirare, al momento), da ottobre dovrebbe scalare il nostro porto tre volte la settimana con il nuovo traffico ro-ro. La compagnia aveva già scelto Brindisi assieme a Salerno come porti di sperimentazione ed applicazione del progetto tutto campano "Smart Tunnel" che si era aggiudicato il primo posto in graduatoria nel bando del Miur "Smart cities and communities", ottenendo un finanziamento di 22 milioni di euro.

Non è escluso che "Smart Tunnel", il cui progetto esecutivo doveva essere presentato entro il 28 giugno scorso, abbia fatto anche da supporto alla nuova autostrada del mare, considerando che il progetto riguarda un sistema basato su soluzioni innovative per accrescere l'efficienza dei collegamenti tra porto e retro porto, decongestionare il traffico, canalizzare in tempi veloci i carichi, sfruttando nel caso di Brindisi il rapido collegamento già esistente tra superstrada e varchi doganali di Costa Morena.

I partner di "Smart Tunnel" sono Cnr, la stessa Grimaldi Compagnia di Navigazione, Tecnosistem, Vitrociset e Università di Salerno. Malgrado le dichiarazioni trionfalistiche rese tre mesi fa sul successo del progetto dal presidente sospeso e sub judice, Iraklis Haralambidis, l'Authority brindisina non c'entra affatto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento