menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vincenzo De Lorenzi col premio

Vincenzo De Lorenzi col premio

Gruista dell'anno, salentino secondo

MILANO - Il 19 ottobre al Made Expo (Milano Architettura Design Edilizia) è stato eletto il gruista dell’anno 2012: il titolo è andato al pisano Felice Lorizzo mentre il secondo posto al concorrente dell’Edilscuola di Puglia, Vincenzo De Lorenzi. La gara ha visto impegnati i gruisti in due prove con due gru simili ma con comandi diversi, una a pulsantiera e l’altra a joystick consistenti un prove di abilità a tempo nel rispetto della normativa vigente, e proprio nella prova a pulsantiera il salentino ha commesso qualche errore piazzandosi al secondo posto.

MILANO - Il 19 ottobre al Made Expo (Milano Architettura Design Edilizia) è stato eletto il gruista dell'anno 2012: il titolo è andato al pisano Felice Lorizzo mentre il secondo posto al concorrente dell'Edilscuola di Puglia, Vincenzo De Lorenzi di Surbo. La gara ha visto impegnati i gruisti in due prove con due gru simili ma con comandi diversi, una a pulsantiera e l'altra a joystick consistenti un prove di abilità a tempo nel rispetto della normativa vigente, e proprio nella prova a pulsantiera il salentino ha commesso qualche errore piazzandosi al secondo posto.

La manifestazione organizzata dal Formedil (Ente nazionale per la formazione e l'addestramento professionale in edilizia), rappresenta l'esito della formazione erogata ogni anno dalle Scuole edili ai macchinisti nell'ambito del progetto "16 ore Mics", volto a fornire l'impostazione di base alle nuove leve e l'aggiornamento professionale ai lavoratori già in attività.

A contendersi il titolo di miglior gruista del 2012 erano dieci manovratori esperti, con un'età media di 41 anni e una carriera media di 19 anni alle spalle. La manifestazione quest'anno ha assunto una rilevanza maggiore alla luce della pubblicazione dell'accordo Stato-Regioni, sancito nel febbraio di quest'anno, che riconosce come prassi il progetto strutturale "16 ore Mics".

La giuria è stata presieduta dall'ing. Michele Candreva, coordinatore della direzione generale delle relazioni industriali e dei rapporti di lavoro presso il Ministero del Lavoro e padre della normativa tecnica sulle attrezzature del lavoro. Tre gli stranieri che hanno partecipato alla finale, un polacco e due rumeni, che rispecchiano fedelmente la folta presenza dei migranti che hanno preso parte alle selezioni interregionali, dove hanno rappresentato il 25% dei gruisti in gara.

Alla manifestazione erano presenti per l'Edilscuola di Puglia il presidente Pietro Pugliese e il direttore Saverio Andriano, entrambi soddisfatti del risultato ottenuto dal salentino De Lorenzi che avrebbe potuto conquistare sicuramente il primo posto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento