rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Guardia costiera: controlli a tappeto

BRINDISI - Proseguono i controlli da parte del personale della Capitaneria di porto nell’ambito dell’Operazione complessa denominata “Mare Sicuro 2011”, volta a verificare il rispetto delle condizioni di sicurezza sia in mare che sulle spiagge.

BRINDISI - Proseguono i controlli da parte del personale della Capitaneria di porto nell'ambito dell'Operazione complessa denominata "Mare Sicuro 2011", volta a verificare il rispetto delle condizioni di sicurezza sia in mare che sulle spiagge.

La Guardia Costiera di Brindisi nei mesi di giugno e luglio, ha infatti eseguito attività di controllo, che interessano tutto il Compartimento Marittimo, con il dispiegamento di pattuglie via terra e diversi mezzi nautici in mare.

Nel complesso sono stati eseguiti 457 controlli approfonditi agli stabilimenti balneari e lungo il litorale che hanno portato all'accertamento di 33 illeciti amministrativi per violazioni sia dell'Ordinanza di Sicurezza della Capitaneria di porto di Brindisi che dell'Ordinanza balneare della Regione Puglia, per l'ammontare di circa 18.000 euro.

In particolare, dando riscontro a segnalazioni pervenute in Sala Operativa, sono stati elevati diversi verbali amministrativi nei confronti di conducenti di acqua scooter o imbarcazioni in genere, che navigavano in acque destinate alla balneazione. La correlata attività di vigilanza in mare, poi, ha permesso il soccorso di 9 unità da diporto, alcune con pericolo di affondamento, ed il salvataggio di 8 bagnanti.

Continua, ininterrottamente, anche, l'attività di contrasto alla pesca illegale e di controllo dell'Area Marina Protetta di Torre Guaceto. Oltre 65 le operazioni effettuate nell'oasi, che hanno portato all'elevazione di 3 verbali amministrativi. Sei, nello specifico, le segnalazioni all'Autorità Giudiziaria per fatti costituenti reato.

I controlli continueranno fino al 15 settembre e saranno ulteriormente intensificati nel periodo di maggior afflusso di bagnanti nel litorale di giurisdizione, con particolare riferimento alla navigazione effettuata in modo "spericolato" e sottocosta, nonché alla condotta illecita o non conforme alle ordinanze della Capitaneria di porto che disciplinano l'utilizzo di tutti i tipi di natanti, comprese le moto d'acqua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardia costiera: controlli a tappeto

BrindisiReport è in caricamento