menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ascensore bloccato nel padiglione D2

L'ascensore bloccato nel padiglione D2

Ospedale Perrino: ascensori di nuovo in tilt, disagi per i pazienti

Si blocca un ascensore del padiglione D2 destinato agli allettati. L'Asl: "Episodio di routine subito risolto". Un utente: "La storia va avanti da una ventina di giorni"

BRINDISI – Disagi stamattina (lunedì 24 giugno) all’ospedale Perrino di Brindisi, a causa del blocco di un ascensore del padiglione D2 utilizzato per il trasporto dei pazienti allettati. Come si vede nella foto a corredo dell’articolo, un paio di lettighe sono rimaste ferme sul corridoio. Stando alla testimonianza di un utente, anche uno degli elevatori destinati ai visitatori, cui si accede dalle scalinate, ha avuto lo stesso problema.

Asl: "Epidosio di routine"

Da quanto appreso dall’Asl, la direzione dell’ospedale ha subito chiesto alla ditta addetta alla manutenzione dell’impianto di intervenire. Il problema poi è stato risolto. L’azienda sanitaria riferisce che si tratta di un episodio che rientra nella routine.

"I disagi vanno avanti da una ventina di giorni"

Un cittadino, però, sostiene che guasti di questo tipo vanno avanti ormai da una ventina di giorni. Da quanto appreso, del resto, pochi giorni fa un ascensore ha smesso di funzionare nel cuore della notte, costringendo gli operatori a cercare percorsi alternativi per il trasporto dei pazienti in sala.

La mente torna inevitabilmente agli enormi disagi patiti da pazienti, visitatori e personale sanitario fra il 2014 e il 2015, quando i guasti degli ascensori divennero una piaga quotidiana, risolta solo nel 2016 grazie a un intervento di manutenzione straordinaria del vecchio impianto. La speranza, ovviamente, è che non si rivivano più situazioni di quel tipo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento