Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Torchiarolo / Viale Luigi Provenzano

Guerra ai "furbetti della sosta": tolleranza zero per chi non rispetta le regole

Da ieri, lunedì 20 luglio, gli agenti della polizia locale, coordinati dal luogotenente Lorenzo Renna, sono a lavoro nelle marine di Torre San Gennaro, Lido Presepe, Lido Cipolla e Lendinuso per accertare che vengano rispettate tutte le norme del codice della strada che regolano la sosta

TORCHIAROLO – Guerra al parcheggio selvaggio, all’occupazione abusiva di suolo pubblico e ai furbetti della sosta senza autorizzazioni o pass nelle marine a sud di Brindisi di competenza del Comune di Torchiarolo. Da ieri, lunedì 20 luglio, gli agenti della polizia locale, coordinati dal luogotenente Lorenzo Renna, sono a lavoro nelle marine di Torre San Gennaro, Lido Presepe, Lido Cipolla e Lendinuso per accertare che vengano rispettate tutte le norme del codice della strada che regolano la sosta. Al vaglio anche i parcheggi riservati agli invalidi: i controlli saranno diretti ad accertare se chi ha fatto richiesta di uno spazio riservato ai disabili davanti la propria abitazione ha i requisiti adatti per usufruirne. In ogni caso, fa sapere lo stesso comandante, si tratta di stalli “generici” destinati a tutti i disabili (naturalmente dotati di relativo pass) e non solo a coloro che ne hanno fatto specifica richiesta.

Particolare attenzione viene posta anche ai parcheggi occupati da sedie o altro (stendi biancheria ad esempio) e “riservati” ai proprietari delle abitazioni o loro parenti. Abitudine radicata in stendi biancheria su marciapiede-2molti cittadini quella di prenotare il posto auto davanti casa ma che non rientra propriamente nelle regole di buona condotta. “La strada e di tutti, nessuno è proprietario del tratto di asfalto che si trova davanti la sua abitazione, tutti hanno diritto a parcheggiare”, ribadisce Renna.

Chi adotta questo genere di condotte rischia una multa di 179 euro per occupazione abusiva si suolo pubblico. Controlli anche a chi ha l’abitudine di mettere l’auto in sosta sulle intersezioni o sul marciapiede (multa da 84 euro) creando così intralcio alla circolazione stradale e a chi non rispetta il divieto di sosta. Al momento non sono state elevate multe, gli agenti hanno eseguito solo un giro di controllo accertando le varie violazioni, i responsabili sono stati avvisati. Nei prossimi giorni si prevedono perlustrazioni a tappeto, le auto in sosta irregolare verranno individuate e ai proprietari sarà inviata la multa a casa. Tutto questo per garantire sicurezza prima di tutto nelle marine: “I mezzi di soccorso devono trovare sempre la strada libera, non si possono tollerare comportamenti che potrebbero mettere a rischio la vita di altre persone”.

incrocio via provenzano torre san gennaro-2Lavori in corso, infine, all’incrocio tra via Luigi Provenzano e la litoranea dove, su richiesta dell’Associazione nazionale marinai d’Italia di San Pietro Vernotico,  le aiuole sparti traffico sono state  abbellite con piante e cespugli e su un palo dell’illuminazione è stata issata la bandiera della Marina Militare in onore del giovane ufficiale sanpietrano caduto in mare l’8 settembre del 1943, Luigi Provenzano e di tutti i marinai caduti in mare durante le missioni di guerra. Il vessillo sventolerà sulla marina di Torre San Gennaro per tutta la durata della stagione estiva. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra ai "furbetti della sosta": tolleranza zero per chi non rispetta le regole

BrindisiReport è in caricamento