menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guida in stato di ebbrezza, furto e favoreggiamento: quattro denunce

Quattro persone sono state denunciate dai carabinieri. Nei guai un uomo di Martina Franca, uno di San Donaci e due brindisini 

BRINDISI - Guida sotto l’influenza dell’alcol, furto di legna e favoreggiamento. Quattro persone sono state denunciate dai carabinieri.

Gli automobilisti alla guida sotto l’influenza dell’alcol sono un 31enne di Martina Franca (Ta), beccato a Fasano e un 24enne di San Donaci. A entrambi è stata ritirata la patente. Il primo è risultato con un tasso alcolemico pari a 0,82 g/l. Il secondo, invece, fermato a San Donaci, è risultato con un tasso pari a 0,94 g/l. Nella circostanza gli è stata ritirata la patente di guida.

L’articolo 186 del Codice della strada “guida sotto l’influenza dell’alcool” punisce le condotte di chi guida in stato di ebbrezza alcolica. Le sanzioni contemplate al secondo comma  puniscono tutti i conducenti sorpresi alla guida  con tassi alcolemici che superano il limite massimo consentito di 0,5 grammi di alcool per litro di sangue, sfociando in responsabilità penali già da valori superiori a 0,8.

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Brindisi, a conclusione di accertamenti, hanno denunciato F.P., 69enne del posto, per furto aggravato. L’uomo, nelle prime ore della mattina di domenica scorsa è stato sorpreso all’interno di un fondo agricolo, in Brindisi, privo di idonea recinzione, di proprietà di un 67enne del luogo, mentre era intento a asportare legna da ardere per complessivi 180 chilogrammi. La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita al legittimo proprietario.

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Brindisi, inoltre, hanno denunciato il 32enne G.L. per favoreggiamento personale, poiché con le proprie dichiarazioni ha eluso le investigazioni degli inquirenti. In particolare l’uomo con la propria condotta ha favorito tale P.C., 31enne del posto, già denunciato lo scorso 15 giugno, quale responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento