rotate-mobile
Cronaca

I banditi sparano nel supermercato

BRINDISI – Supermarket e attività commerciali nel terrore dopo l’ennesimo colpo messo a segno dalla banda dei motociclisti con annessa sparatoria gratuita. Cambia l’orario ma il copione di diverse rapine, da qualche tempo ad oggi pomeriggio, è identico. La “banda dello scooter”, dopo quella della Croma, colpisce ancora: in due arrivano all’orario d’apertura del supermercato Dok di viale Belgio a bordo di una moto, volto coperto da caschi, fucile in pugno, si avvicinano alle casse che a quell’ora erano vuote, e sparano all’interno e all’esterno del locale.

BRINDISI - Supermarket e attività commerciali nel terrore dopo l'ennesimo colpo messo a segno dalla banda dei motociclisti con annessa sparatoria gratuita. Cambia l'orario ma il copione di diverse rapine, da qualche tempo ad oggi pomeriggio, è identico. La "banda dello scooter", dopo quella della Croma, colpisce ancora: in due arrivano all'orario d'apertura del supermercato Dok di viale Belgio a bordo di una moto, volto coperto da caschi, fucile in pugno, si avvicinano alle casse che a quell'ora erano vuote, e sparano all'interno e all'esterno del locale.

Il primo colpo sfiora la gamba di una commessa e su stampa contro un bancone (l'ennesimo preso di mira dalla banda dal grilletto facile), il secondo viene esploso all'esterno dove i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Brindisi poco dopo ritrovano anche una cartuccia. Terrore allo stato puro, intorno alle 17, tra i dipendenti dell'attività commerciale e dei clienti oltre che tra la gente in strada recatasi nei negozi vicini a fare acquisti.

I due, dopo aver rubato i cassetti dei registratori contenenti pochi spiccioli, buona parte caduti durante la fuga, hanno incendiato lo scooter usato per il colpo lungo la pista ciclabile all'altezza del quartiere Sant'Angelo. Poi hanno fatto perdere le proprie tracce. Alla ricerca dei malviventi ci vanno i carabinieri che hanno iniziato una vera e propria caccia all'uomo tra i quartieri limitrofi alla ricerca della coppia.

Tecnica e modus operandi farebbero pensare ai rapinatori che hanno già preso di mira diverse attività commerciali dalla fine del 2011 ad oggi tra benzinai, supermercati (l'ultimo sabato pomeriggio al quartiere sant'Angelo), tabaccherie, bar come il Rosso Nero, negozi come Acqua e Sapone. I colpi esplosi nell'ultima rapina potrebbero essere simili a quelli sparati in quella rapina, commessa con una sequenza pressoché identica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I banditi sparano nel supermercato

BrindisiReport è in caricamento