menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gianluca Bozzetti

Gianluca Bozzetti

Discarica non bonificata, Bozzetti: "Le sanzioni Ue ricadranno sui cittadini"

"I cittadini di San Pietro Vernotico potrebbero pagare di tasca propria, attraverso un aumento della tassazione, la mancata bonifica della discarica di Marciaddare". E' quanto emerge da una nota del consigliere regionale Bozzetti

SAN PIETRO VERNOTICO – "I cittadini di San Pietro Vernotico potrebbero pagare di tasca propria, attraverso un aumento della tassazione, la mancata bonifica della discarica di Marciaddare". E’ quanto emerge da una nota del consigliere regionale del Movimento 5 stelle, Gianluca Bozzetti, sulle sanzioni economiche che la Corte di giustizia europea infliggerà all’Italia per la presenza sul suolo nazionale di 198 discariche non bonificate.

Ma potrebbero essere i cittadini dei comuni inadempienti a pagare la multa, perché alla luce di quanto stabilito dal regolamento dell'Unione Europea e dal comma 813 approvato nella legge di stabilità, "a fronte dei pagamenti effettuati, il Ministero dell'economia e delle finanze attiva il procedimento di rivalsa a carico delle amministrazioni responsabili delle violazioni che hanno determinato la sentenza di condanna”. 

“Noi continuiamo la nostra operazione di pressione su tutti i livelli amministrativi responsabili dell’attuazione della sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea - dichiara Bozzetti - Congiuntamente alla senatrice Barbara Lezzi, abbiamo inviato una lettera al Sindaco di San Pietro Vernotico con la quale abbiamo chiesto di indicarci quale sia lo stato di avanzamento delle interlocuzioni con l’Assessorato, le attività svolte dagli Uffici comunali competenti e di fornire copia della relativa documentazione per avere conferma che abbiano adempiuto ai propri doveri, mettendo così la Regione nelle condizioni di provvedere alla messa in sicurezza/bonifica delle discariche.”
 
Dopo i primi 42 milioni di euro pagati nel 2014, ad agosto le discariche bonificate risultavano solo 13 e l'Italia ha pagato ulteriori 39,2 milioni di euro. L'Europa continuerà ad emettere sanzioni con multe ogni sei mesi finché anche queste non saranno bonificate: 200 mila euro per le discariche abusive contenente materiali non pericolosi e 400 mila euro per le discariche abusive contenenti rifiuti pericolosi. Il 2 dicembre scorso, infatti, sono scaduti gli altri sei mesi e la discarica abusiva di San Pietro Vernotico non è ancora stata bonificata. 

Nel febbraio 2014, l’ex sindaco di San Pietro, Pasquale Rizzo, annunciò l’avvio dei lavori di caratterizzazione del sito, con “bonifica da avviare a breve”. Solo lo scorso febbraio, però, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Maurizio Renna ha emesso un avviso pubblico di gara con procedura aperta per “l’individuazione del contraente cui affidare i servizi di analisi di rischio, progettazione preliminare, definitiva/esecutiva e direzione lavori, misura, contabilità, assistenza al collaudo e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dell'intervento denominato “bonifica e/o messa in sicurezza permanente della ex discarica per rsu in località Marciadare”. 

“Saranno dunque molto probabilmente le amministrazioni locali quindi anche i cittadini sanpietrani – conclude Bozzetti - a pagare attraverso un aumento delle tasse”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento