Cronaca San Pancrazio Salentino

I Giovani di Confindustria donano nuovi strumenti didattici ai ragazzi del "Fermi"

Una nuova apparecchiatura è stata donata ai laboratori didattici dell'istituto tecnico "Enruco Fermi" di San Pancrazio Salentino, grazie al contributo economico dei Giovani Imprenditori di Confindustria Brindisi. La cerimonia di consegna si è svolta lunedì scorso (3 agosto)

SAN PANCRAZIO SALENTINO - Una nuova apparecchiatura è stata donata ai laboratori didattici dell’istituto tecnico “Enruco Fermi” di San Pancrazio Salentino, grazie al contributo economico dei Giovani Imprenditori di Confindustria Brindisi. La cerimonia di consegna si è svolta lunedì scorso (3 agosto) nella sala consiliare dello stesso Comune, dove gli studenti hanno trascorso una mattina ascoltando gli interventi e le relazioni di Gabriele Menotti Lippolis (presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Brindisi), Salvatore Ripa (sindaco del Comune di San Pancrazio Salentino) e Giovanni Semeraro (dirigente scolastico).

“A incoraggiare la creazione di un contatto sinergico tra scuola e mondo dell’impresa – si legge in una nota stampa - è stata l’associazione Arneo Eventi di San Pancrazio Salentino, rappresentata dal presidente Roberto Muscoggiuri, realtà impegnata nella valorizzazione culturale del territorio e nella crescita sociale ed economica dei giovani, anche attraverso la formazione scolastica in quanto trampolino per una buona riuscita nel mondo del lavoro”.

Nel corso del dibattito si sono state affrontate delle tematiche riguardanti la cultura d’impresa, la formazione imprenditoriale e le opportunità per creare impresa partendo dalle start up,

I Giovani Imprenditori di Confindustria Brindisi fra l’altro hanno accettato l’invito di Arneo Eventi a contribuire nel sostenere l’istituto scolastico “col fine di strutturare una forma di collaborazione a lungo termine, creando attività congiunte di tirocinio e progetti formativi all’interno delle aziende”.

Il sindaco di San Pancrazio Salentino, Salvatore Ripa, ha rimarcato l’importanza del ruolo sociale e culturale che l’istituto “Enrico Fermi” ricopre nella città grazie alle opportunità formative di alto livello che creano le basi per concrete opportunità di lavoro. 

Giovanni Semeraro si è detto entusiasta per il sostegno di cui gli studenti potranno beneficiare ma soprattutto per la nascita di un connubio che può orientare i neodiplomati nel mondo del lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Giovani di Confindustria donano nuovi strumenti didattici ai ragazzi del "Fermi"

BrindisiReport è in caricamento