Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Sanitaservice: i lavoratori licenziati sperano nella Regione, martedì l'incontro

Bari è il crocevia delle principali emergenze occupazionali del Brindisino. Gli ex lavoratori della Sanitaservice sono stati convocati per martedì prossimo (23 febbraio) presso la presidenza della Regione Puglia, dove vi sarà un incontro con il direttore generale dell’Asl Brindisi

BRINDISI – Bari è il crocevia delle principali emergenze occupazionali del Brindisino. Gli ex lavoratori della Sanitaservice sono stati convocati per martedì prossimo (23 febbraio) presso la presidenza della Regione Puglia, dove vi sarà un incontro con il direttore generale dell’Asl Brindisi, Giuseppe Pasqualone e l’amministratore di Sanitaservice, Flavio Roseto.

Il nodo è quelo riguardante i lavoratori assunti dalla ditta con contratto a tempo determinato per delle sostituzioni, ma licenziati prima della scadenza contrattuale. Per loro si sta battendo il segretario provinciale del sindacato Cobas, Roberto Aprile, in prima linea anche su altri fronti sindacali che si intrecciano con l’amministrazioneregionale: quelli in cui sono coinvolti i lavoratori ex Nubile e i dipendenti della ditta Santa Teresa. 

“La Regione – si legge in una nota del Cobas - sta predisponendo degli incontri in cui siano coinvolti tutti i soggetti che possono contribuire a costruire una soluzione vera”.

Per quanto riguarda la vertenza Nubile, Aprile rimarca la necessità di “un rispettoso raccordo con la magistratura per i noti eventi che hanno portato al sequestro dell’impianto del Cdr, oltre a quello avvenuto precedentemente della discarica di Autigno”.

La soluzione (duratura) del problema Santa Teresa, invece, “secondo gli intendimenti della Regione”, prosegue Aprile,  passerà da un incontro fra i vari dipartimenti coinvolti.

Tornando alla questione Sanitaservice, il principale ostacolo da superare, secondo l’organizzazione sindacale, sarà quello dello “sforamento della spesa prevista per il personale”. Questo perché dopo il licenziamento dei lavoratori con contratto a tempo determinato avvenuto lo scorso dicembre, “la Sanitaservice – da quanto appeso dal Cobas - ha assunto delle persone, mantenendone alcune”.

Inoltre, sempre in quei giorni, “agli Uffici del Mercato del Lavoro è stata chiesta – dichiara ancora Aprile - una nuova lista per il 2016 , la cui formulazione vede un netto rifiuto da parte degli uffici”. “La legittima motivazione del rifiuto - spiega il sindacalista - è che per comporre quella prima graduatoria hanno dovuto esaminare migliaia e migliaia di domande e non si vedono quindi i motivi per rifarne un’altra”:  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanitaservice: i lavoratori licenziati sperano nella Regione, martedì l'incontro

BrindisiReport è in caricamento