menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il porto interno di Brindisi

Il porto interno di Brindisi

"I Miti del Mare" a Brindisi? No grazie. Ma gli organizzatori bussano alla Regione

BRINDISI - Sino ad oggi è rimasta lontano dai riflettori della cronaca, la faccenda della manifestazione "I Miti del Mare", un evento che nelle ultime settimane l'organizzazione Kaya, presieduta dall'ammiraglio Ugo Bertelli, ha tentato di piazzare prima a Taranto, poi a Brindisi. Costo, alcune centinaia di migliaia di euro per ospitare -tra le manifestazioni proposte- l'arrivo di alcuni velieri e una prova ufficiale del circuito F2 di motonautica. E Bertelli adesso va a fare pressing presso l'Assessorato regionale allo Sport, per ottenere il via libera a Brindisi.

BRINDISI - Sino ad oggi è rimasta lontano dai riflettori della cronaca, la faccenda della manifestazione "I Miti del Mare", un evento che nelle ultime settimane l'organizzazione Kaya, presieduta dall'ammiraglio Ugo Bertelli, ha tentato di piazzare prima a Taranto, poi a Brindisi. Costo, alcune centinaia di migliaia di euro per ospitare -tra le manifestazioni proposte- l'arrivo di alcuni velieri e una prova ufficiale del circuito F2 di motonautica. E Bertelli adesso va a fare pressing presso l'Assessorato regionale allo Sport, per ottenere il via libera a Brindisi.

Ma Taranto aveva detto no, e successivamente anche Brindisi si è dichiarata indisponibile ad ospitare una manifestazione proposta all'ultimo momento, senza possibilità di valutarne l'utilità dal punto di vista dell'interesse obiettivo e del turismo. Adesso si apprende, grazie ad un comunicato dell'assessore regionale Maria Campese, che domani giovedì 20 maggio, nella mattinata, nel carnet degli appuntamenti della stessa, c'è anche quello con "l'ammiraglio Ugo Bertelli, presidente Associazione KAYA, in vista dell'evento I Miti del Mare, festival internazionale della Marineria, che si terrà a Brindisi dal 4 al 13 giugno 2010".

Insomma, qui le cose sono due: o Bertelli non ha preventivamente fatto sapere all'assessore regionale che a Brindisi ha ricevuto già un "no" tondo e basta, oppure sono i collaboratori di Maria Campese a non aver avuto a disposizione tutte le informazioni necessarie, dando per scontato che "I Miti del Mare" sono cosa già concordata e programmata. Come già detto, i fatti non stanno per nulla così. Giovedì e venerdì della scorsa settimana Bertelli è stato ricevuto dal sindaco Domenico Mennitti, dall'assessore comunale Teodoro Titi, ma anche dall'Autorità Portuale e dal comandante della Capitaneria di Porto. Due riunioni per ascoltare cosa proponeva l'associazione Kaia, e per effettuare le doverose verifiche dati i costi molto alti prospettati. La stessa Capitaneria ha sollevato forti perplessità sulla possibilità di ospitare in assoluta sicurezza una gara di motonautica nel porto interno, senza poter valutare in maniera approfondita (e quindi non affrettata) gli aspetti tecnici e i fattori di rischio.

L'ammiraglio (che ha comandato la "Vespucci" nel 1999-2000), in sostanza, è stato accolto con cortesia, ascoltato, ma poi gli è stato detto che per il 2010 non se parla. Ma a quanto pare Bertelli e Kaia non si arrendono, e almeno virtualmente -stando al comunicato della Regione- hanno occupato il porto di Brindisi pur non avendo incassato nè il consenso del sindaco, nè quello del comandante della Capitaneria, nè quello dell'Autorità Portuale. Peraltro, dal 5 al 9 giugno il porto interno ospiterà la flotta della regata Brindisi-Corfù, e ciò non è affatto compatibile con una gara di motonautica. E i velieri? Sarebbe bello vederli arrivare. Ma costano un accidente e il Comune, si sa, oggi ha ben altre priorità, a partire da quella della soluzione ponte per consentire alla squadra di basket di giocare in casa le partite di A1 della prossima stagione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento