Cronaca Ceglie Messapica

"I revisori hanno denunciato l'amministrazione Caroli alla Corte dei Conti"

"Il Collegio dei Revisori di Ceglie Messapica, con una nota del 6 febbraio 2014, ai sensi dell'art. 239 comma 1 lettera e, ha denunciato ai competenti organi giurisdizionali gravi irregolarità nella gestione amministrativa dell'amministrazione comunale di destra del sindaco Caroli"

CEGLIE MESSAPICA – “Il Collegio dei Revisori di Ceglie Messapica, con una  nota del 6 febbraio 2014, ai sensi dell’art. 239 comma 1 lettera e, ha  denunciato ai competenti organi giurisdizionali gravi irregolarità nella gestione amministrativa dell’amministrazione comunale di destra del  sindaco Caroli”, annuncia un comunicato del gruppo consiliare di opposizione “Noi con Federico”, per sottolineare che “da anni, come consiglierei comunali di opposizione, denunciamo la mancanza di agibilità amministrativa nel nostro Comune. La gestione, da parte dell’amministrazione Caroli, allegra con sperpero di denaro pubblico, e incapace di dotarsi di una programmazione mirata a favorire la crescita reale e ad incidere sulle effettive necessità della città, ha determinato dei danni amministrativi e sociali che condizioneranno in maniera negativa l’attività gestionale dell’ente comunale per i prossimi anni”.

Nella nota di denuncia alla procura presso la Corte dei Conti e all’Ispettorato della Funzione Pubblica, scrive Tommaso Argentiero per il gruppo “Noi per Federico”, i revisori hanno chiaramente evidenziato “un’azione persistente da parte dell’amministrazione comunale finalizzata a sminuire il lavoro, la collaborazione e controllo sull’attività amministrativa dell’ente per quelle che sono le specifiche funzioni del collegio. I componenti del Collegio dei Revisori evidenziano nella nota che in questi anni non sono   stati messi nelle condizioni di operare con dignità. Non è stato loro fornito un locale e l’attrezzatura informatica necessaria. Inoltre, non hanno ottenuto la collaborazione da parte di alcuni responsabili degli uffici”.

La denuncia dei revisori contiene l’analisi di una serie di esposti, informative, interrogazioni e mozioni dei consiglieri comunali di opposizione di centro sinistra e di centro destra, e persino la circostanza della mancata consegna della corrispondenza indirizzata a loro. Si parla di “somme percepite in maniera illegittima da un funzionario; della mancata autorizzazione preventiva allo straordinario; acquisti tramite l’economo comunale senza che ci fossero i caratteri di urgenza che giustificano questa procedura; risarcimento illegittimo a carico del  Comune per  danni  subiti all’autovettura di proprietà di un funzionario; pagamento fatture per onorari non dovuti; affidamento incarichi esterni pur avendo  le disponibilità  e professionalità al proprio interno”.

E ancora, “pagamento  non regolare  per incentivi di progettazione a personale interno al Comune; mancata correttezza nelle procedure di evidenza pubblica con artificioso frazionamento degli affidamenti ; previsioni  di somme in entrata mai accertate, necessità di una  verificare sull’uso  di buoni benzina; impegni di spesa non confacenti alla destinazione del capitolo di bilancio; condivisione di diverse segnalazioni da parte di consiglieri comunali in merito alla realizzazione di atti amministrativi molto discutibili; approvazione del bilancio 2014 con dati non corrispondenti alla proposta dello strumento contabile”.

L’elenco delle circostanze segnale all’organo di controllo e alla magistratura contabile, scrive Argentiero, prosegue con “irregolarità nell’affidamento del servizio trasporto urbano aggiuntivo; entrate gonfiate relative a sanzioni al Codice della Strada; introiti diversi e concessioni edilizie; mancata adozione di specifici atti per debiti fuori bilancio; liquidazione di spese in mancanza di specifici preventivi; acquisti arredi senza apposita ricognizione delle spese sostenute negli anni precedenti; mancata istituzione del Fondo Svalutazione Crediti  per fronteggiare agli effetti di atti ingiuntivi e sentenze” .  Ricordiamo che a Ceglie Messapica si vota a maggio per il nuovo sindaco ed il rinnovo del consiglio comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I revisori hanno denunciato l'amministrazione Caroli alla Corte dei Conti"

BrindisiReport è in caricamento