menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rifiuti abbandonati per strada

Rifiuti abbandonati per strada

I rifiuti? Abbandonati per strada

BRINDISI - «Piazza Raffaello, nel rione S. Elia, è soffocata da diversi giorni da una gran massa di immondizia, che giace accumulata per terra, su entrambi i lati di ingresso della piazza. Si tratta di due voluminose discariche abusive, che crescono ogni giorno di più. Uno spettacolo diventato familiare per i cittadini e i negozianti della zona, per la dimostrata reticenza della società incaricata della raccolta dei rifiuti solidi urbani ad effettuarne la rimozione con la dovuta celerità». La denuncia è del rappresentante del PD Enzo Albano, che ci ha inviato alcune fotografie scattate sul posto.

BRINDISI - «Piazza Raffaello, nel rione S. Elia, è soffocata da diversi giorni da una gran massa di immondizia, che giace accumulata per terra, su entrambi i lati di ingresso della piazza. Si tratta di due voluminose discariche abusive, che crescono ogni giorno di più. Uno spettacolo diventato familiare per i cittadini e i negozianti della zona, per la dimostrata reticenza della società incaricata della raccolta dei rifiuti solidi urbani ad effettuarne la rimozione con la dovuta celerità». La denuncia è del rappresentante del PD Enzo Albano, che ci ha inviato alcune fotografie scattate sul posto.

«Una situazione indecente che appare quasi una punizione per i tanti cittadini che osservano con puntualità le procedure della raccolta differenziata e sono stufi di dover pagare la Tarsu per un servizio che, al di là delle responsabilità, appare scadente, non fosse altro che per la lentezza dell'intervento di rimozione e di pulizia. È deprecabile il deposito di rifiuti per strada, che investe il senso civico di chi con scarso senso di responsabilità deposita i rifiuti per terra, contravvenendo alle disposizioni emanate, ma questo non giustifica l'atteggiamento di chi, nei fatti, sembra ignorare il problema e non fa niente per risolverlo».

A dire il vero, come lo stesso Albano riconosce nel suo intervento, la maleducazione di certi brindisini è ben "visibile" anche in altre zone della città, come per esempio in via Sant'Angelo. Più che un intervento tempestivo della ditta che raccoglie i rifiuti, sarebbe il caso di effettuare maggiori controlli, ma ci rendiamo conto che la cosa richiederebbe una militarizzazione del territorio, oppure la presenza di telecamere ovunque.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

  • Attualità

    Presentato "Take It Slow", il turismo che unisce esperienze e comunità

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento