rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Vigili del Fuoco: "Br Lng per noi era ok"

BRINDISI - Come fossero andate in realtà le cose, nel corso dell'istruttoria sul rapporto di sicurezza presentato da Brindisi Lng ai fini dell'ottenimento del Nulla osta di fattibilità da parte del Comitato tecnico regionale presso la direzione regionale dei Vigili del Fuoco, era ufficiosamente noto. BrindisiReport.it, ad esempio, aveva però preferito attendere l'ufficialità per affrontare tale argomento, fermandosi al risultato (Nof negato all'azienda inglese) e parlando di una deliberazione a maggioranza da parte del Ctr. Adesso sono proprio i vigili del fuoco a rompere il silenzio spiegando ogni passaggio del procedimento istruttorio (e a ciò va riconosciuto il merito della chiarezza, cosa non sempre scontata).

BRINDISI - Come fossero andate in realtà le cose, nel corso dell'istruttoria sul rapporto di sicurezza presentato da Brindisi Lng ai fini dell'ottenimento del Nulla osta di fattibilità da parte del Comitato tecnico regionale presso la direzione regionale dei Vigili del Fuoco, era ufficiosamente noto. BrindisiReport.it, ad esempio, aveva però preferito attendere l'ufficialità per affrontare tale argomento, fermandosi al risultato (Nof negato all'azienda inglese) e parlando di una deliberazione a maggioranza da parte del Ctr. Adesso sono proprio i vigili del fuoco a rompere il silenzio spiegando ogni passaggio del procedimento istruttorio (e a ciò va riconosciuto il merito della chiarezza, cosa non sempre scontata).

Da questa nota emessa dal comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Brindisi, il cui dirigente ing. Carlo Federico è stato capo del gruppo di lavoro cui il Ctr aveva affidato l'istruttoria sul rapporto di sicurezza di Brindisi Lng, si evince una cosa: se fosse dipeso solo dallo stesso gruppo di lavoro, il progetto del rigassificatore avrebbe ottenuto il nulla osta. Cosa non avvenuta perchè il giudizio sul rapporto della società inglese espresso poi dal Comitato tecnico regionale - a maggioranza - è stato di segno opposto, considerando la documentazione presentata dalla società, in poche parole, non corrispondente alla reale situazione del porto di Brindisi nell'area interessata dall'operazione.

La Brindisi Lng aveva presentato elementi di valutazione considerati dal Ctr non obiettivi, quindi, di conseeguenza, anche il giudizio del gruppo di lavoro è stato considerato inficiato da questo fattore. Naturalmente, si tratta di un ragionamento svolto dall'esterno, ma leggendo la nota dei Vigili del Fuoco, tutto ciò trova conferma almeno nei dati storici. Ecco il comunicato integrale del comando provinciale dei Vigili del Fuoco.

"Facendo seguito ad alcuni articoli di stampa relativi agli esiti della procedura di valutazione del Rapporto di sicurezza presentato dalla Brindisi LNG spa relativamente al terminale di rigassificazione da ubicarsi nel porto di Brindisi, in relazione alle dichiarazioni attribuite al sottoscritto, si specifica quanto segue. Preliminarmente, il sottoscritto (l'ing. Carlo Federico, ndr) non ha mai inteso esprimere giudizi in relazione all'operato delle Amministrazioni e/o Enti facenti parte del Comitato Tecnico Regionale per la Puglia (CTR) integrato ai sensi dell'art. 19 del D.L.vo 334/'99, né tantomeno nei confronti dei relativi rappresentanti, peraltro attinenti la sfera delle personali responsabilità.

Per quanto attiene le procedure di valutazione dei rapporti di sicurezza si precisa che il CTR, ricevuto il rapporto di sicurezza da esaminare, incarica un gruppo di lavoro (GdL) per l'esame preliminare dello stesso. Il GdL a conclusione delle prorpie valutazioni produce una relazione finale che viene valutata in seduta plenaria dal CTR che, successivamente, emana un atto che conclude l'istruttoria, nel quale vengono indicate le valutazioni tecniche finali.

Nello specifico in data 11.05.2011 è stato assegnato l'esame preliminare del RdS preliminare fase NOF, presentato dalla Brindisi LNG, ad un GdL coordinato dal Comandante Provinciale dei VVF di Brindisi e composto da: un ulteriore componente VVF; un componente ARPA; un componente ex ISPESL; due componenti della Provincia di Brindisi; un componente del Comune di Brindisi.

In data 09.09.2011 il CTR, ad esito della valutazione da parte del citato GdL , avendo rilevato delle carenze formali e sostanziali della documentazione di cui sopra, ha preannunciato alla Brindisi LNG il parere non favorevole ai sensi dell'art. 10 bis della L.241/'90. A seguito della presentazione di osservazioni da parte del gestore in riscontro ai rilievi di cui sopra, in data 03.11.2011 il CTR ha incaricato un GdL, composto nello stesso modo di cui sopra, di esaminare la documentazione pervenuta.

Ad esito di detto incarico il GdL "?. non ha rilevato gravi carenze per quanto riguarda la sicurezza, tali da comportare una proposta di divieto di costruzione." ritenendo necessario che "? il rilascio del nulla-osta di fattibilità sia condizionato al rispetto delle prescrizioni di seguito riportate, che dovranno essere recepite nella redazione del progetto particolareggiato, sulla scorta del quale il Gestore dovrà presentare il rapporto definitivo di sicurezza: ? omissis?"

Nella riunione del CTR convocata per il 04 aprile u.s. con all'ordine del giorno la valutazione del RdS preliminare presentato dalla Brindisi LNG, alcuni rappresentanti di Amministrazioni e/o Enti, comunque presenti nell'ambito del GdL di cui sopra, hanno ritenuto di non poter esprimere parere favorevole in merito alla valutazione del RdS preliminare rappresentando l'esigenza di affrontare altri aspetti attinenti l'installazione del rigassificatore non trattati nella documentazione oggetto di valutazione.

Altri rappresentanti di Amministrazioni, tra cui quelli del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, hanno invece ritenuto che tutti gli aspetti fondamentali attinenti la sicurezza ai fini della prevenzione dei rischi di incidenti rilevanti, tenendo conto che trattavasi di un rapporto di sicurezza preliminare, fossero invece stati trattati sufficientemente, facendo proprie le conclusioni del GdL".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili del Fuoco: "Br Lng per noi era ok"

BrindisiReport è in caricamento