Scoperto l'autore dei colpi dei giorni scorsi in due market

Indagato un giovane di 23 anni di Carovigno. Una rapina il 2 luglio, una tentata il 3 luglio

CAROVIGNO -  Carabinieri della stazione di Carovigno hanno già identificato e denunciato il presunto autore della rapina avvenuta nella serata del 2 luglio nel market Euroshop della cittadina, e per la tentata rapina del 3 luglio avvenuta nel pomeriggio in un altro esercizio commerciale, sempre a Carovigno.

Si tratta di un soggetto di 23 anni. Sempre con il volto coperto da sciarpa e berretto, il bandito aveva operato armato di coltello. Nella prima circostanza si era fatto consegnare denaro e merce per 100 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel secondo episodio, era stato dissuaso dalle grida di aiuto della cassiera. Le indagini hanno permesso anche di recuperare e sequestrare il coltello a serramanico, nonché la merce asportata durante la prima rapina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: altri 76 contagi in Puglia, di cui tre in provincia di Brindisi

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

  • Covid: altri due contagi nel Brindisino. In Puglia 83 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento