menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ignora l'alt, ma i "falchi" lo prendono: maximulta e sequestro scooter

Non è riuscito a sottrarsi al controllo dei "falchi" della questura, il brindisino A.B. di 24 anni, soggetto già noto alle forze dell'ordine. Dopo aver ignorato l'alt imposto dagli agenti in moto in via Materdomini, A.B. ha tentato di svignarsela

BRINDISI - Non è riuscito a sottrarsi al controllo dei "falchi" della questura, il brindisino A.B. di 24 anni, soggetto già noto alle forze dell'ordine. Dopo aver ignorato l'alt imposto dagli agenti in moto in via Materdomini, A.B. ha tentato di svignarsela accelerando al massimo, ma lo scooter Yamaha T-Max che guidava non poteva competere con le Bmw dei poliziotti.

Il T-Max sequestrato dopo inseguimento-2

L'inseguimento è stato breve e si è concluso in una stradina senza uscita pochi chilometri oltre, nei pressi della chiesa di S.Maria del Casale. Il conducente del T-Max non aveva la patente, mai conseguita, ed ha ricevuto una multa di 5mila euro. Verbale anche per il proprietario del T-Max, per incauto affidamento, e sequestro dello scooter per tre mesi. la storia è finita perciò con un carro attrezzi che si è portato via lo scooterone. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento