Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Multe a Brindisi, incassi del Comune per un milione e 300mila euro nel 2015

Dagli accertamenti emergono oltre 3.500 sanzioni al giorno per violazioni al codice della strada: automobilisti indisciplinati soprattutto in centro e nei giorni di festa. La previsione iniziale confermata dal comandante stando ai verbali sino al 29 dicembre scorso

BRINDISI – Speranza vana, la clemenza dei vigili urbani di Brindisi che nell’adempimento del proprio dovere, Codice della strada alla mano, hanno garantito incassi per quasi un milione di euro nell’anno appena mandato in archivio. La somma era stimata nel bilancio di previsione per il 2015 a titolo di introiti legati alle “sanzioni per violazioni agli articoli del Cds” ed è esattamente quella accertata dal comandante della Polizia municipale, Teodoro Nigro, due giorni prima del traguardo rappresentato dal 31 dicembre.

Il conteggio dei verbali ha portato a una sostanziale corrispondenza tra importo previsto e importo reale al 29 dicembre. Parola di numero uno dei vigili, appunto. Che sicuramente poco se non per niente piacerà agli automobilisti brindisini i quali nelle ultime ore dell’anno hanno trovato il fogliettino di colore rosa sul parabrezza, così come a tutti coloro i quali hanno ricevuto la stessa “posta” smistata nel corso dei dodici mesi dell’anno.

Teodoro NigroMa il Codice della strada ha regole precise che vanno e rispettate ed, evidentemente, più di qualcuno non lo ha fatto parcheggiando in divieto di sosta e fermata, sugli stalli riservati ai diversamente abili e indicati con pennellate di giallo o ancora davanti agli scivoli o sulle strisce pedonali o ancora davanti ai passi carrabili oppure in prossimità degli incroci. Senza contare chi si ostina a parlare al telefono (non in viva voce oppure senza auricolare) mentre è al volante e chi confonde il rosso del semaforo con il verde o ancora è del tutto insensibili ai limiti di velocità lungo le strade urbane.

Ci sono diverse tipologie che si nascondono dietro al ritratto generico dell’automobilista indisciplinato a cui gli agenti della Polizia municipale di Brindisi hanno dichiarato guerra e quindi tolleranza zero, come lo stesso Nigro ha più volte ricordato giorno dopo giorno, nei comunicati stampa mandati via mail. Sperava in un ravvedimento, in un calo dei verbali che avrebbe testimoniato il rispetto delle regole. E invece niente da fare.

Un milione e trecentomila euro dovevano incassare i vigili e quindi il Comune e tanto è entrato nelle casse dell’amministrazione a cui l’importo fa comodo eccome. Peccato per i multati. Quanti sono stati? Facendo un po’ di conteggi, si arriva a 3.561 euro in media al giorno che in un mese sono quasi 107mila, nella zona del Centro soprattutto e specie nei giorni di festa. Non sarebbe, forse, il caso di invertire la rotta? Meno multe. E meno incassi per i vigili. Chissà che il 2016 non sia l’anno  della controtendenza, con buona pace del portafoglio degli automobilisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe a Brindisi, incassi del Comune per un milione e 300mila euro nel 2015

BrindisiReport è in caricamento